Scabbia, profilassi per i malati e i loro famigliari. L’Asl assicura: nessun allarme

0

I 40 casi di scabbia in Valcamonica hanno gettato panico tra la popolazione della Valle, ma i vertici dell’Asl rassicurano, dicendo che la situazione è sotto controllo. 18 i casi registrati in ospedale e 21 sul territorio, tra i quali alcuni operatori dell’Ospedale di Edolo che erano entrati in contatto con l’anziana di Cevo che ne era affetta. La diffusione, come riporta il Giornale di Brescia, è avvenuta anche perché il ceppo è raro e non  è stato quindi immediatamente riconosciuto. L’ospedale ha bonificato i reparti in cui sono stati ricoverati gli infetti e anche degli altri in cui potrebbero essere passate persone contagiate. Ai malati e ai loro famigliari è stata prescritta una profilassi. Oltre a Edolo anche l’ospedale di Esine, ha registrato due casi che sono stati prontamente riconosciuti e trattati. 

Comments

comments

LEAVE A REPLY