In carcere ingiustamente per 17 giorni: l’ex assessore chiede il risarcimento

0

Si è rivolto al giudice per chiedere di essere risarcito per 17 giorni di ingiusta detenzione a Canton Mombello. Il protagonista è l’ex assessore all’Urbanistica del comune di Castelmella, Mauro Galeazzi, arrestato nell’aprile del 2011 con l’accusa di corruzione e peculato. L’ex assessore è pioi stato prosciolto l’anno successivo da tutte le accuse.

Per quei 17 giorni in “gatta buia”, Mauro Galeazzi, ha chiesto di essere risarcito dallo Stato. L’udienza si è tenuta questa mattina, giovedì 22 maggio, davanti al giudice del tribunale di Brescia, Enrico Fischetti. Ha espresso parere positivo al risarcimento pecuniario anche il sostituto procuratore che ha quantificato in cinquemila euro il danno subito. La decisione del giudice arriverà nei prossimi giorni.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. senza contare che per colpa di questa storia (sfruttata ad arte da una certa parte politica grazie ad un tempismo eccezionale dell’accusa) adesso a Castel Mella c’è insediata una giunta che senza questo "scandalo" sarebbe ancora (più che giustamente) all’opposizione!

  2. Scusate, ma assodato che Galeazzi è stato totalmente prosciolto, il fatto attinente alla corruzione c’è stato a Castelmella oppure no ? Chi erano gli altri imputati ? Si è svolto o no un processo nei confronti degli altri imputati ? Come è andata a finire ?

  3. Boh. A me sembra che nell’area allora posta sotto sequestro si stia per aprire un cantiere.Non ho idea se il progetto da realizzare sia poi più o meno come quello al centro dell’inchiesta.

  4. il progetto, l’area, la destinazione d’uso sono gli stessi: è lo stesso supermercato che l’attuale giunta ha dichiarato (nel 2011, quando era all’opposizione) che non avrebbe mai autorizzato, con tanto di programma elettorale distribuito a destra e a manca. solo che adesso che sono loro che comandano voilà, ecco aperto il cantiere!

LEAVE A REPLY