Sulla linea Milano-Brescia-Verona entra in servizio il Vivalto a due piani

0

È entrato in servizio mercoledì 21 maggio, il nuovo treno Vivalto di Trenord destinato alla linea Milano-Treviglio-Brescia-Verona. La prima corsa è stata la 2099, partita da Milano Centrale alle ore 13.25, arrivata a Brescia alle 14.33 e giunta infine a Verona alle 15.20.
Insieme ai viaggiatori hanno effettuato la corsa da Milano a Brescia a bordo del nuovo convoglio l’assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità e l’amministratore delegato di Trenord Luigi Legnani. Da Brescia il Vivalto è ripartito alle 14.35, proseguendo il suo viaggio fino a Verona.
Nell’arco della giornata il nuovo Vivalto effettuerà altre due corse: la 2104 (15.40 Verona Porta Nuova – 17.35 Milano Centrale), con fermata a Brescia alle 16.25, e la 2113 (Milano Centrale 20.25 – Verona Porta Nuova 22.20 ), con fermata a Brescia alle 21.33. A queste da domani, giovedì 22 maggio, si aggiungerà la corsa 2090 (6.54 Verona Porta Nuova – 8.45 Milano Centrale), con fermata a Brescia alle 7.38.
Il nuovo Vivalto rientra nella commessa di 63 nuovi treni acquistati per i pendolari lombardi grazie ad un investimento di oltre 500 milioni di euro da parte di Regione Lombardia, Trenitalia, Gruppo FNM e Trenord.
I treni Vivalto di questa commessa sono in tutto cinque: quello che è entrato in servizio oggi è il terzo. I primi due sono già operativi rispettivamente dal 28 marzo sulla linea Milano-Cremona-Mantova e dal 10 aprile sulla Milano-Bergamo via Treviglio. Gli ultimi due entreranno in servizio entro giugno 2014.
L’intera commessa di 63 nuovi treni sarà completata nei prossimi 24 mesi, quando entreranno progressivamente in servizio 30 treni Coradia, 19 treni TSR, 4 treni Flirt, 5 treni diesel GTW. Si tratta complessivamente di 302 carrozze per complessivi 21.600 nuovi posti a sedere. Entro maggio 2015 saranno disponibili 39 nuovi treni, ulteriori 14 entro dicembre 2015 e le consegne verranno ultimate nei primi mesi del 2016.
Con l’entrata in servizio dei nuovi treni nei prossimi due anni, il servizio ferroviario lombardo cambierà volto e metà della flotta avrà un’età media di 7 anni.
I nuovi treni Vivalto
Il Vivalto è composto da 6 carrozze doppio piano climatizzate realizzate da AnsaldoBreda, mosse da una locomotiva E464 Bombardier. Il treno è accessibile alle persone con disabilità ed è dotato di 724 posti a sedere, con poggiatesta, braccioli, tavolini ribaltabili, prese elettriche da 220 volt. La carrozza semipilota ospita un’area multifunzionale predisposta per il trasporto di sci, biciclette, bagagli e piccoli colli e la toilette attrezzata per l’utilizzo da parte dei passeggeri a ridotta mobilità. La velocità massima è 160 km/h.
Gli altri nuovi treni in arrivo in Regione Lombardia
Le 5 differenti tipologie di materiale rotabile ordinato sono in grado di coprire il maggior numero dei servizi ferroviari che si svolgono in Lombardia. Oltre alle 5 composizioni Vivalto, arriveranno:
30 treni Coradia a un piano, Alstom
19 treni TSR ad elevata capienza a due piani, AnsaldoBreda
4 treni Flirt, monopiano, Stadler
5 treni diesel GTW, Stadler, destinati alle linee non elettrificate

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome