Minacce al compagno perché si rifiuta di spacciare: nei guai tre minorenni

0

Storia di (stra)ordinario bullismo a Vobarno, dove tre ragazzi sono stati sottoposti alla misura cautelare dell’obbligo di permanenza a casa con l’accusa di aver minacciato un coetaneo nel tentativo di convincerlo a rubare e spacciare per loro. Secondo la ricostruzione dei Carabinieri i tre (nati fra il 1997 e il 1999 e tutti iscritti all’Itis Perlasca di Vobarno) avevano un giro di spaccio che rendeva anche 200 euro al giorno e volevano obbligare il coetaneo a “lavorare” per loro. Ma di fronte al suo primo rifiuto avevano iniziato pretendendo soldi da lui. Fino all’intervento dei Carabinieri.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome