Rovato, accoltellata alla testa 28enne marocchina: si cerca l’aggressore

8

E’ stata trovata in mezzo alla strada a Rovato con ferite sulla nuca da arma da taglio: lei è una 28enne di origini marocchine. Soccorsa dagli operatori del 118 è ora in gravissime condizioni all’. Come riporta il giornale di Brescia l’aggressione sarebbe nata da una lite avvenuta intorno alle 3.15 nell’abitazione della donna in via Palazzo 28. Sono state le urla della donna a svegliare i vicini che poi hanno chiamato i soccorsi. Nonostante le ferite la donna  è riuscita ad andare in strada per cercare aiuto e poi ha perso i sensi. Indagano sul fatto i carabinieri di Chiari.

Comments

comments

8 Commenti

  1. Rovato a mano armata, Rovato = Bronx.
    Con questi epiteti la Lega Nord del sindaco Martinelli ha cercato voti due anni fa alle comunali dicendo che l’allora amministrazione comunale non presidiasse a sufficienza il territorio. Dopo uno stupro, svariate risse e accoltellamenti adesso questo gravissimo episodio: come mai tutti muti?
    Vergogna!

  2. Caro "Rovato Calibro 9" basta demagogia, tu non sai leggere! Rileggi bene l’articolo: "Come riporta il giornale di Brescia l’aggressione sarebbe nata da una lite avvenuta intorno alle 3.15 nell’abitazione della donna in via Palazzo 28. Sono state le urla della donna a svegliare i vicini che poi hanno chiamato i soccorsi.". Capito? Non si tratta di un episodio accaduto per strada come ai tempi della sinistra, ma episodi avvenuti in un’abitazione privata. La nazionalità della vittima e il fatto che questi episodi cruenti ai danni delle donne immigrate si ripetano in ogni dove dovrebbe fare riflettere coloro che si professano sostenitori della società multiculturale, dell’immigrazione incontrollata, fingendo di non vederne gli effetti collaterali.

  3. Gli slogan che ho sotto riportato erano esattamente quanto veniva detto dall’allora centrodestra anche quando riguardavano episodi di violenza privata avvenuti tra le mura domestiche. Non far finta di non capire. La demoagogia sta nelle parole e nei gesti di chi, con la scusa di controllare la gestione della raccolta differenziata, ha fatto fare sopralluoghi notturni nelle case di molti rovatesi. Poi, comunque accadono episodi come questo raccontato nell’articolo. Questo ti dovresti ricordare, caro memento.

  4. Quindi quando c’era la sinistra c’era la violenza per le strade…mentre con la lega si è spostata nelle case? E parli di demagogia? Diciamo le cose come stanno: ne la lega ne la sinistra hanno mai risolto i problemi di immigrazione.

  5. @memento
    (UTENTE NON REGISTRATO)
    Quindi quando c’era la sinistra c’era la violenza per le strade…mentre con la lega si è spostata nelle case? E parli di demagogia? Diciamo le cose come stanno: ne la lega ne la sinistra hanno mai risolto i problemi di immigrazione.
    gio 29 mag 2014, ore 15.28

    No, volevo dire che chi, demagogicamente, ha raccolto voti facendo credere che fosse colpa del sindaco di turno se capitano nella sua comunità episodi di violenza adesso non può far finta di nulla quando i medesimi episodi anche più gravi ricapitano con il suo partito governo del paese. Mi sono spiegata?

  6. Adesso il coccolaimmigrati se la prende con la Lega se i suoi fratelli migranti danno di matto e fanno porcherie…..è all’ultimo stadio!

  7. Nel 2013 in italia ci sono stati 124 femminicidi e 47 tentati, le donne vittime di violenza domestica sono per il 23% straniere, gli assassini erano per l’87 per cento italiani. Perciò la colpa non è nè della sinistra nè della lega (che pure continua ad addossare solo agli immigrati questi fatti), ma della mentalità maschilista, diffusa in tutti gli strati sociali, che considra la donna come SUA proprietà.

  8. Ma va! E da quando la violenza domestica fa inalberare il sinistrorso sig. Calibro 9 e la solita femminista che apre le porte al mondo anche a quelli che velano e segregano la donna? Come fa a paragonare questo episodio con stupri con aggressione con mazza da baseball, accoltellamento e sequestro di persona, alle sparatorie con revolver, agli scippi, agli accoltellamenti in pieno centro? Apro i giornali e leggo di controlli e arresti a Rovato, specie da quando è arrivato il nuovo comandante della Polizia Locale. Per vedere gli effetti sulla sicurezza derivanti dalle varie onde arancioni basta andare a leggersi le cronache di Palazzolo, Brescia o Milano.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome