Giro di banconote false sul Garda, truffati piccoli commercianti: tre in manette

0

Ne hanno truffati tanti di gestori di piccoli bar, pizzerie da asporto e chioschi. Li sceglievano appositamente affollati e, comprando acqua o cibo, pagavano con banconote da 20 euro, che poi però sono risultate false. Così riuscivano a riciclare falso denaro tre malviventi, un uomo e due donne, che sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Salò, del Nucleo operativo Radiomobile e della stazione di Limone. Come riporta il Giornale di Brescia gli agenti erano sulle tracce dei tre dopo diverse denunce di commercianti del Garda e le indagini li hanno portati ad eseguire una serie di appostamenti e di servizi di osservazione nelle località di villeggiatura. La traccia principale era una Fiat Punto bianca vecchio tipo con diverse botte alla carrozzeria, notata da alcuni esercenti. La Punto è stata intercettata a Limone e i tre sono stati fermati. Proprio perquisendo l’auto i militari hanno trovato 30 banconote false nei dispositivi elettrici dei finestrini, mentre nella leva del cambio quelle autentiche, ottenute dai "resti" degli acquisti, cioè 25 banconote da 10 e 25 da 5 euro. Sempre per banconote false sono stati anche arrestati a Esine un gruppo di rumeni: i carabinieri di Salò stanno cercando di capire se c’è un nesso tra le due bande. 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome