Caso Aci: il Tar nega la sospensiva. Il 2 luglio si entra nel merito

0

Il Tar ha negato la richiesta di sospensiva della lista Aci per Passione con il risultato che i verbali dell’assemblea del 28 maggio restano “efficaci”, tanto quanto la proclamazione degli eletti che dovrebbe portare alla nomina di presidente di Roberto Gaburri, dei 4 consiglieri di “Rinnovo nella tradizione” e di un unico consigliere della lista “Aci per Passione”, Attilio Camozzi.

Partita finita, quindi? No, il Tar ha ritenuto sì che non ci fosse “pregiudizio imminente e irreparabile”, ma il prossimo 2 luglio si entrerà nel merito e sarà allora che i giudici dovranno decidere se il metodo di conteggio dei voti utilizzato dagli scrutatori il 28 maggio scorso è stato corretto o se, come affermano quelli di Aci per Passione, ci sarebbero 132 schede da ricontare. Sempre il 2 luglio il Tar si esprimerà anche sul caso Belussi, eletto nel direttivo ma in attesa della sentenza sulla candidabilità.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome