Ghedi, saluto romano per la vittoria di Borzi: sindaco tra le polemiche

16

Nemmeno il tempo di prendere coscienza di avere vinto le amministrative, e il sindaco di Ghedi, Lorenzo Borzi, è alle prese con la prima polemica. Tutto parte dalla sera stessa dello spoglio, quando a notte inoltrata è arrivato il responso che ha attibuito a Borzi il 53,3% delle preferenze consentendogli di battere l’avversario, Walter Migliorati, fermo al 46,6%. Poco dopo la proclamazione un gruppo di sostenitori del sindaco si è fatto immortalare con il braccio destro alzato nel più tipico saluto fascista.

A distanza di un paio di giorni la fotografia (che alleghiamo alla notizia) ovviamente ha fatto il giro del web, sui social network se ne è parlato parecchio, e non si sono fatti attendere i commenti, riportati stamane sulle colonne di Bresciaoggi. Comincia Armando Casella del Partito Democratico: «Un gesto provocatorio e inopportuno, anche in un momento di festeggiamenti sarebbe stata apprezzabile maggior sobrietà per rispetto di chi ha perso e che rappresenta quasi la metà della cittadinanza». Sulla stessa lunghezza d’onda Stefania Romano, consigliere per gli Indipendenti: «Posizioni estremiste fuori luogo, da condannare anche se in un contesto festoso; molti cittadini ce lo hanno segnalato con fastidio, sentendosi urtati nella loro sensibilità civile, ci auguriamo che il sindaco Borzi, essendosi definito, come è giusto, sindaco di tutti, prenda le distanze». E il sindaco chiamato in causa replica: «È una goliardata isolata, nel mio gruppo non ci sono entremisti di sorta, le persone che dialogheranno con me sono le stesse di 5 anni fa, hanno governato bene, senza gesti eclatanti».
(a.c.) 

Comments

comments

16 COMMENTS

  1. Ecco l’istantanea della comitiva di fisici quantistici nativi di Ghedi. Si puo’ apprezzare lo sguardo intellettualmente vispo, uno stile sobrio nell’esprire il proprio credo e un look parigino fine anni ’60.

  2. ma se siete fascisti ditelo prima del voto, non dopo. LA destra italiana si sta radicando sempre più verso la destra estrema: vedi l’alleanza lega/le pen, il voto di casa pound alla lega a Roma ed ora anche il saluto romano a Ghedi. Esiste ancora la destra moderata, capace di fare una opposizione utile al paese?

  3. A beh.. visto l operato di questi anni e i comportamenti tenuti da chi è stato rieletto a Ghedi , credo e sono convinto che quel gesto così importante storicamente parlando non gli spetta per niente, anzi dovrebbero chieder scusa e rispettare quel gesto… che fatto da quelle persone è proprio sprecato e umiliato.

  4. Beh…… come dire sempre le stesse cose! prima dei voti tutti disponibili e fare tutto, segnaletica, rotonde e altro! e dopo tutto questo tempo di elezioni e di rivincita, torneremo sempre nella stessa situazione, cioè segnaletica stradale e altro, sempre nello schifo che c’è stato fino ad ora……. bene!!

  5. Beh…… come dire sempre le stesse cose! prima dei voti tutti disponibili e fare tutto, segnaletica, rotonde e altro! e dopo tutto questo tempo di elezioni e di rivincita, torneremo sempre nella stessa situazione, cioè segnaletica stradale e altro, sempre nello schifo che c\\\\\\\\\\\\\\\’è stato fino ad ora……. bene!!

  6. che pena…..piccoli uomini con piccole idee la storia li ha già sconfitti la storia fatta di uomini coraggiosi che hanno lottato per questa povera italia.Dovrebbero scusarsi con tutti quelli che hanno subito una perdita durante la guerra con chi ancora ricorda

  7. che pena…..piccoli uomini con piccole idee la storia li ha già sconfitti la storia fatta di uomini coraggiosi che hanno lottato per questa povera italia.Dovrebbero scusarsi con tutti quelli che hanno subito una perdita durante la guerra con chi ancora ricorda

  8. Cose già viste,un pò di anni fà a Bologna,quando vinse il rivoluzionario guazzaloca,e poi,pochi anni fà,a Roma,quando al campidoglio arrivarono gli alemannici,con amici e parenti da assumere in comune,e nessuno che sapesse spalare la neve.Ogni tanto,ai cretini nostalgici,fategli fare l’ora d’aria,tanto poi ne combinano di ogni..e spariscono da soli.

  9. In un bel ristorante del lago di Garda, eletto a luogo di raduno di una associazione d’arma, è frequente assistere all’andirivieni di giovani e meno giovani che si danno il benvenuto convenzionale, molti furbescamente agghindati con tanto di camicie nere, tramite il saluto romano e con qualche motto urlato non proprio tipico della Brigata Folgore. Come dire: un pretesto conviviale per ostentare invece qualcosa di più serio ed ideologico, che infastidisce parecchi frequentatori del locale. Appunto, tra riverniciature di folklore, goliardie e rimpatriate varie, si finisce con il dimenticare la storia. Comunque, come nel caso di Ghedi, un brutto segno dei tempi.

  10. Pazzesco specialmente fatto da Borzi, ecco perchè Berlusca non va bene con queste pubblicità !!! E come diceva il Maestro : "Tutto il Resto è Noia, no non ho detto Troia" e lui il Califfo era fondamentalmente buono.

  11. Pazzesco specialmente fatto da Borzi, ecco perchè Berlusca non va bene con queste pubblicità !!! E come diceva il Maestro : "Tutto il Resto è Noia, no non ho detto Troia" e lui il Califfo era fondamentalmente buono.
    VANGELO SECONDO BORZI: " E LA FUFFA SI RICICLO’ CON L’ACQUA DI FALDA DELL’INFERNO "

  12. hai ragione Censore… in parole povere una banda di burini bifolchi che probabilmente non riescono nemmeno a rendersi conto del significato del proprio gesto

LEAVE A REPLY