Caso Mineo, Corsini e Mucchetti si autosospendono dal Gruppo Pd. La rete si scatena

0

I senatori bresciani Corsini e Mucchetti hanno deciso di auto-sospendersi dal gruppo PD dopo la sostituzione di Chiti e Mineo in commissione Affari Costituzionali. "E’ un autogol per il governo e per il partito" ha commentato Mineo, che dice di aver appreso "solo in via informale da un collega" la notizia.  Il senatore civatiano del Pd è, infatti, tra i firmatari del ddl Chiti e tra i sostenitori della necessità di un Senato elettivo. Gli altri due membri-sostituti erano Roberto Cociancich al posto di Luciano Pizzetti, anche lui entrato nel governo, e Luigi Migliavacca al posto di Vannino Chiti, che ha avuto un ruolo da presidente della commissione Politiche Ue.

Non sono tardati ad arrivare sulla rete i commenti dei militanti del Pd dalla parte di Renzi, in particolare non lasciano spazio a dubbi quelli di Nicolò Gatta che a caldo scrive " Se vogliono la guerra, l’avranno", rincarando poi la dose con " Gli eletti in quota Bersani, dopo le sue dimissioni da segretario, dovevano lasciare spazio a chi ha fatto le primarie, se si vuole iniziare a dare lezioni di democrazia. Altrimenti meglio fare silenzio."

Anche dalla pagina facebook di Rocco Vergani il giudizio è chiaro: "I due senatori democratici bresciani si sono auto-sospesi dal gruppo del Pd. Spero che abbiano anticipato tale scelta ai dirigenti locali, altrimenti credo sia corretto prendere severi provvedimenti.- scrive Vergani-  Credo che sia il momento delle riforme e di lasciare perdere i giochetti da Prima Repubblica, ma soprattutto mi auguro che Corsini e Mucchetti, che sono dei galantuomini, tornino sui loro passi".

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ma si rendono conto che fanno ridere? Della serie…alla disperata ricerca di visibilita’. Peccato abbiano i mesi contati questi trafficoni da prima res publica.

  2. E invece abbassare l’alterigia e provare a leggere le motivazioni in concreto del dissenso? O dire che dei passaggi della riforma potrebbero essere migliorati è un delitto di lesa maestà?

  3. Diciamola tutta: magari si vincono le primarie, ma a chi proviene dalla tradizione prima comunista e diessina poi, non si può mettere la museruola nè tantomeno dire di lasciare spazio a chi ha fatto le primarie di un partito tuttora assai variegato. Soprattutto se lo si fa in mome di riforme che sempre più si connotano per l’unilateralismo con cui vengono proposte e la non condivisione partecipativa con cui arrivano nelle aule parlamentari. Certo, domani potrebbe riunirsi il "Gran Consiglio dei Ministri" e magari alla fine potremmo vedere uno che, senza stivaloni o camicia nera, si affaccia dal balcone di Palazzo Venezia per parlarci di decisioni irrevocabili per i destini del Paese. E quindi bisogna accontentarsi. Però…

  4. Evidentemente le primarie (tanto decantate)andavano bene quando ad essere eletti erano sempre i soliti. Ora che gli elettori Liberamente scelto qualcun altro, non si ricordano più il significato di Democrazia. Per favore, non chiamateli Senatori democratici. Sono solo "senatori della Poltrona Designata"

  5. Gatta e Vergani rappresentano i renziani bresciani? Loro? Ecco perche dicono Renzi sia solo senza classe dirigente!

  6. Secondo me sono da apprezzare Corradino Mineo e tutti i senatori autosospesi del PD che stanno semplicemente difendendo la Costituzione e la democrazia nel nostro paese. A loro vanno solidarietà e sostegno perché Mineo, Chiti e gli altri senatori che si sono autosospesi, stanno facendo una battaglia fondamentale per evitare che il governo Renzi riesca là dove Berlusconi è stato fermato e cioè nella trasformazione della Repubblica italiana in uno stato ademocratico di tipo plebiscitario e senza un adeguato bilanciamento dei poteri. Non è un caso che il disegno antidemocratico di Renzi sul piano istituzionale abbia un corrispettivo nella gestione autoritaria e anticostituzionale dei gruppi parlamentari.

  7. Proprio vero che le fedi prescindono dalla ragione e fanno negare persino l’evidenza….. per fortuna che milioni di italiani di sinistra hanno abbandonato l’orrendo rito. Ma avete letto o no le schifezze antidemocratiche contenute nella proposta sul senato ? E quelle sulla legge elettorale a la carte (non si è accorto nessuno che è stata fatta pro domo mea e quindi antidemocratica) ? E la finta abolizione delle province dove si eleggono tra di loro ? E , dopo anni di finte lamentele contro il precariato, male d’Italia , ora lo estendono a vita ? Ma che gente siete…??.Appoggiat e tutte le riforme a favore dell’oligarchia e dei capitalisti finanziari (vedi a2a). incredibile che cosa non si fa per il potere e per la propria chiesa….

  8. Mineo (!) e il ns amatissimo ex sindaco rappresentano in toto quello che piano piano si sta eliminando dal parlamento grazie ai 5stelle e a renzi, ovvero la vecchia classe politica di tromboni, arruffoni e opportunisti. Vediamo questi credibili idealisti se avranno le palle di andare fino in fondo alla loro pretestuosa sceneggiata. Son curioso, curiosissimo

LEAVE A REPLY