Il giudice quantifica in 16.900 euro il danno per l’ingiusta detenzione dell’ex assessore Galeazzi

0

16.900 euro per 13 giorni di ingiusta detenzione, pari a 1.300 euro al giorno. La Corte d’Appello di Bresciaha stabilito l’importo a risarcimento dell’ex assessore leghista all’Urbanistica del comune di Castel Mella, Mauro Galezzi. La cifra è più alta rispetto a quanto ipotizzato in un primo momento.

Le accuse, ricordiamolo, furono quelle di corruzione, per presunte mazzette ricevute dall’assessore in merito alla velocizzazione dell’iter per la realizzazione di un supermercato, e di peculato, per un presunto uso personale, illecito, del cellulare della Provincia. Entrambe le accuse furono archiviate, a differenza della posizione delle altre tre persone indagate con Galeazzi. 

A distanza di tre anni dalla vicenda (l’ex assessore rimase in carcere dal 20 aprile al 3 maggio 2011, proprio a ridosso delle elezioni comunali dove il suo partito perse) ora la Corte d’appello ha stabilito un indennizzo pari a 500 euro per ogni giorno di restrizione, per la sofferenza personale subita, e altri 800 euro al giorno per il danno d’immagine. Totale 1.300 euro giornalieri, 16.900 in totale.
(a.c.) 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. certamente non ha bisogno di difese l’ex ass. Galeazzi, la sentenza dice già tutto e chiaro.
    ma mi domando (anche se non sono Leghista), dove sono tutti quei sentenzialisti che scrivevano commenti sotto le notizie del suo arresto? se siete persone corrette e di moralità, è ora che chiediate scusa e fate ammenda.
    con la libertà di una persona non si scherza!

  2. ma… al comune di Castel Mella e a tutta la sua cittadinanza, chi ripagherà i danni per questi tre anni di "lista civica" salita "al potere" proprio grazie all’arresto a orologeria di Galeazzi? come correttamente l’articolo fa notare è stata proprio questa la chiave per l’elezione dell’attuale sindaco, che nel 2011 ha "trionfato" con meno di cento voti di scarto. per fortuna che il tempo vola…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome