Monticelli, sempre più forte l’ipotesi di omicidio per lo scomparso Bracchi

0

Prende sempre più piede l’ipotesi dell’omicidio, tra gli investigatori, per Roberto Bracchi, il barista 52enne scomparso sette mesi fa da Monticelli Brusati. L’auto dell’uomo, sparito dallo scorso 15 novembre, era stata ritrovata in una piazzola di sosta di Travagliato con presunte tracce di sangue sul tappetino del lato passeggero e nel mezzo c’era ancora l’iPhone da cui l’uomo non si separava mai. Anomalo anche il tragitto della vettura, partita intorno alle 8 dall’alloggio ubicato sopra il bar Giardino, in paese, in direzione di un ingrosso della città. L’uomo – secondo quanto ricostruito grazie al Gps – è passato per Camignone e Passirano prima di raggiungere Rodengo: qui si è fermato mezz´ora. Infine ha imboccato la tangenziale, fermando l´auto a Travagliato. Il sospetto dei carabinieri è che alla guida della Bmw ci fosse un altro uomo, forse l’assassino di Bracchi. Ma gli affari (anche sentimentali) dell’uomo pare andassero a gonfie vele e dalla scomparsa dai conti dell’uomo non si è registrato alcun ammanco. E al momento non è nemmeno possibile indicare un movente per il presunto omicidio.

Comments

comments

LEAVE A REPLY