Palazzolo, 117 le opportunità di lavoro offerte dal Comune: 7 sono diventate un impiego

0

Dal 2012 il Comune di Palazzolo ha attivato una serie di progetti finalizzati a favorire l’incontro tra giovani e mondo del lavoro e a far acquisire loro esperienze sul campo, ma anche a supportare categorie di lavoratori svantaggiati o disoccupati, stanziando fondi propri o attingendo a risorse regionali e provinciali.

Nel complesso sono 117 le opportunità di lavoro o tirocinio offerte, per cui l’Amministrazione Comunale ha stanziato oltre 150 mila euro. Entrando nel dettaglio, sono 25 i lavoratori socialmente utili impiegati dal Comune di Palazzolo per un periodo medio di 2 anni. Si tratta di disoccupati, soggetti in mobilità o cassa integrazione straordinaria, che hanno collaborato con il Comune al fine di migliorare i servizi erogati, l’ambiente o gli spazi urbani. In alcuni casi l’assegno di mobilità è stato integrato con risorse comunali per consentire un potenziamento dell’orario di lavoro settimanale. 2 le persone che dopo quest’esperienza hanno trovato una nuova occupazione.

 

 11 i voucher lavoro provinciali attivati tra il 2012 e il 2013, della durata variabile da 1 a tre mesi, 18 invece quelli comunali avviati nel 2014, della durata di 3 mesi. 3 di queste esperienze si sono interrotte prima del termine fissato perché i soggetti interessati hanno trovato un impiego. Nel complesso per i voucher lavoro sono stati stanziati in questi due anni oltre 133 mila euro, di cui 121 mila a carico del Comune e 12 mila a carico della Provincia.

 Per mettere in contatto, in particolare, i giovani con le aziende o per offrire loro una modalità concreta di acquisizione di competenze professionali spendibili nel mondo del lavoro, il Comune di Palazzolo ha attivato, inoltre, 2 progetti di leva civica regionale della durata di un anno ciascuno, spendendo nel complesso 5 mila euro, 2 borse lavoro della medesima durata, a cui sono stati destinati 11 mila euro, 22 stage della durata media di 2 settimane e 10 borse lavoro nell’ambito del “Piano Giovani”, della durata media di 3 mesi, per cui sono stati stanziati ulteriori 3mila euro attinti da risorse comunali.

 Infine, sono 7 i tirocini annuali attivati all’interno della struttura comunale, di cui 5 ancora in corso, attivati dai Servizi Sociali, e due quelli interrotti perché i soggetti coinvolti hanno trovato un’occupazione. E 20 i tirocini attivati in collaborazione con l’agenzia del lavoro e con il sistema informativo del lavoro, per una durata media di 3 mesi ed una spesa di 250 euro mensili ciascuno.

 In 7 casi, quindi, al percorso di formazione e/o lavoro, che è stato predisposto su misura per ciascuno dei 117 occupati, ha fatto seguito l’offerta di un contratto di lavoro. Pur in un contesto di forte crisi economica ed occupazionale, quindi, un risultato importante.

 "Nonostante il Comune non abbia una competenza specifica in tema di lavoro, le iniziative messe in campo in questi 2 anni hanno sostenuto tanti nostri concittadini, che si sono trovati a dover fronteggiare la mancanza di occupazione e/o di sbocchi lavorativi, con pesanti ripercussioni anche in termini sociali – sottolinea il sindaco di Palazzolo, Gabriele Zanni – . In alcuni casi si è trattato di interventi temporanei di sostegno al reddito, ma significativi anche per il Comune in termini di servizi sul nostro territorio, ad esempio per mantenere il decoro dell’ambiente o per curare l’ampio patrimonio pubblico. In altri casi, invece, si è trattato di esperienze che hanno consentito inserimenti o ricollocazioni lavorative più stabili. Per certi versi – conclude Zanni – il Comune si è trovato a fare da collante istituzionale tra realtà pubbliche e private, tutte impegnate nel tentativo di superare il momento, speriamo transitorio, di crisi, ma con la prospettiva di mantenere nel tempo i legami e le sinergie maturate".

Comments

comments

LEAVE A REPLY