Rolfi (Lega): “Agriturismi lombardi potranno commercializzare la selvaggina abbattuta”

0

Approvato emendamento al progetto di legge regionale sulla semplificazione riguardante la caccia di selezione. Nel merito è intervenuto il vice capogruppo della Lega Nord, Fabio Rolfi.  “Esprimo soddisfazione – afferma Fabio Rolfi – per l’approvazione di questo emendamento al progetto di legge regionale in materia di semplificazione. Nella sostanza la modifica inoltrata consentirà agli agriturismi di commercializzare, attraverso la propria attività di ristorazione, la fauna selvatica abbattuta durante la caccia di selezione.” “La caccia di selezione – specifica l’esponente leghista – si pratica nella maggior parte dei casi per contenere il numero di capi il cui sovrannumero risulterebbe pericoloso per l’equilibrio dell’ecosistema, come ad esempio nel caso dei cinghiali nell’alto Garda. Prima di questa modifica questa selvaggina non poteva essere commercializzata e veniva consumata solo dalle squadre stesse autorizzate a svolgere questo tipo di attività venatoria. D’ora in avanti, come in altre regioni d’Italia, i cinghiali bresciani da problema potranno diventare risorsa gastronomica ed attrattiva per il territorio" “Con il voto odierno – conclude Fabio Rolfi – si è tolto un vincolo insensato, che vietava la vendita, consentendo agli agriturismi di poter commercializzare la selvaggina in questione, aprendo la strada alla valorizzazione commerciale della fauna selvatica del territorio."

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Nuovo menù dell’agriturismo "selvaggizzato": prosciutto di cinghiale. pappardelle al salmì di cinghiale, cinghiale arrosto alle bacche di ginepro. E per finire, come dessert, sanguinaccio di cinghiale. Meno male che Rolfi c’è.

  2. @forza rolfi,se tu parlassi con qualcuno che abita in collina forse sapresti che di tal tipo di ungulati ce ne sono a bizzeffe,e sono un problema sia per l’agricoltura che per le altre specie animali

  3. @forza rolfi,se tu parlassi con qualcuno che abita in collina forse sapresti che di tal tipo di ungulati ce ne sono a bizzeffe,e sono un problema sia per l’agricoltura che per le altre specie animali

  4. Il Sig. Rolfi dovrebbe smetterla di approvare emendamenti contro gli animali, forse non si è accorto
    che molti bresciani sono contro la caccia e altre forme di sevizie.

LEAVE A REPLY