Ultimo giorno utile per pagare stipendi e tasse, altrimenti la squadra sarà penalizzata

0

Un mese fa il pagamento arrivò in extremis (leggi la notizia), la speranza è che possa accadere nello stesso modo anche oggi. Alla chiusura delle banche scadrà il termine ultimo per il versamento di Enpals, Irpef, Irap e stipendi dei giocatori. Gino Corioni dovrà trovare i soldi necessari, pena la partenza ad handicap, meno due punti, nel prossimo campionato. A patto naturalmente che si trovino entro il 30 giugno anche gli 800mila euro necessari alla fidejussione per l’iscrizione alla Serie B.

La penalizzazione al Brescia non è mai stata inflitta nella sua storia. Questa volta però i soldi da trovare sono parecchi, circa 3milioni secondo il quaotidiano Bresciaoggi, soldi che potrebbero arrivare dalla cordata di imprenditori bresciani guidata dal presidente degli Industriali Marco Bomometti o dal fondo monetario estero, con sede a Bergamo, che nelle ultime settimane sta conducendo una trattativa con la famiglia Corioni per l’inserimento graduale in società.
(a.c.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. vergogna in24 anni di gestione non mi dicano che non hanno soldi. il brescia siamo noi tifosi non questa società' di falliti

  2. comincino a vendersi il parco auto di famglia , aston martin , mercedes 600 etc etc etc …..
    dall’era mazzone e dalla vendita di giocatori come toni , matusalem, mauri, bonera, diana,pirlo, etc etc oltre ai diritti tv di 4 anni di serie a , dove sono finiti i soldi ??? come sono stati spesi visto che in conseguenza sono arrivati brocchi su brocchi ( zanetti per primo a 600 mila euro a stagione per passeggiare in campo tre mesi …. ) …..e i vari progetti strampalati ai quai abbiamo dovuto assistere… nani e il suo progetto brescia , quale ? calzoni , quale ? jaconi ? noci chi , dove e quando ? manenti , l’acquirente che il brescia si merita , e adesso mister mutande roberta, società poi fallita in un amen ……
    ma è risaputo che ai corioni’s del brescia calcio interessano solamente gli sghei e nulla vi hanno
    ma reinvestito , unica e strampalata società che non possiede uno straccio di proprietà , nè una sede , un centro sportivo, un campo di patate per gli allenamenti….nulla di nulla , solamente carta e giocatori di carta xhe per la mggiore sono solamente comprorietà , oltre ad una marea di ragazzini già promessi e praticamente venduti ai saldi per i prossimi 5 anni …..
    schifo di gestione che ridicolizza una città intera e umilia i tifosi ……stadio nuovo ?
    altra barzelletta corioniana tanto per rimestare nel secchio ormai vuoto e pieno solo di parole, parole, ciance e ciance !!!
    spero nel fallimento di questa azienducola che ha magnato per oltre 20 anni alle nostre spalle,
    inventandos i proclami ogni tanto , nuovi progetti ogni tanto , nuovi acquirenti ogni tanto, facendo ridire il mondo intero per non averne attuato mezzo !!!!!
    stadio rigamonti adatto e consono per lo spettacolo offerto , non c’ è bisogno di niente di huovo al brescia, se non il FALLIMENTO DI UNA SOCIETA’ CHE NON HA ORGANIZZAZIONE, STRATEGIA AZIENDALE, PROGRAMMAZIONE, PROPRIETA’ , PARCO GIOVANILE SE NON COME UN SUPERMERCATO LDL , E UN GINO CORIONI CHE DI BREASCIA SINO AD ORA CI HA CAMPATO !!!!!
    I MILIONI CHIESTI ALLORA DA CORIONI AL BUON GHIRARDI CHE SE LA FILO’ A COMPERARE IL PARMA ,SONO LA CILIEGINA DEL CORIONI IN CIMA ALLA SUA TORTA DI PAROLE E PAROLE, CIANCE SU CIANCE ……E LA TORTA
    ADESSO PARE FINITA ….CHE SI MANGIA DA OGGI CORIONI ? GLIA AMICI DI UBI HANNO ORA BEM ALTRI PROBLEMI DA RISOLVERE A QUANTO PARE ….

    l

LEAVE A REPLY