3mila persone in piazza Loggia chiedono una mano al sindaco: il Brescia non deve scomparire

0

3mila persone, un pubblico da stadio: nel momento del bisogno i tifosi del Brescia ci sono. Quello che è stato chiamato "Il corteo della vita" è partito in sordina ieri sera, alle 21, dal Polivalente di via Collebeato. Erano in 500 i tifosi che si sono fatti trovare al palazzetto, tra loro anche il cantante-tifoso Omar Pedrini e sua moglie Veronica, il serpentone una volta partito si è ingrossato sempre più lungo via don Vender, via Ponte Crotte, via Franchi, via S. Eustacchio, via Foscolo, piazzale Cesare Battisti e infine via S. Faustino, per arrivare in una piazza Loggia dove già attendevano diverse centinaia di persone. C’era anche il capitano Marco Zambelli, a dimostrazione di quanto si senta attaccata alla pelle la maglia con la V bianca sul petto.

Erano le 22 quando una delegazione di tifosi è salita nel palazzo per incontrare il sindaco, in attesa assieme al vice Castelletti ed alcuni assessori. Dopo pochi minuti lo stesso Del Bono è sceso in piazza armato di megafono per parlare con i tifosi. Poche parole, ma dirette: «Ci sarà massima chiarezza sui contenuti di questo incontro fra chi è interessato al Brescia e i loro interlocutori. Bisognerà dire "sì" o "no". Possiamo e dobbiamo salvare il Brescia. Dobbiamo evitare una simile onta per l’identità della nostra comunità. Sul mio impegno potete contare. Ci rivedremo prestissimo».

Il giorno che pare essere decisivo è oggi, quando Visendi dovrebbe chiarire definitivamente le sue intenzioni e al contempo Corioni incontrerà, in Loggia, Marco Bonometti e altri imprenditori bresciani, Camozzi e forse Pasini, anche se quest’ultimo pare avere già detto di non essere interessato. La missione di Bonometti pare avere già il benestare dei vertici di Ubi Banca (che gestiscono fino ad ora il debito della società), e l’appoggio di Banca Santa Giulia, per la quale proprio Bonometti presiede il Consiglio di Amministrazione. Mai fino ad ora Corioni è stato più vicino a dover accettare o rifiutare un’offerta.
(a.c.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Perchè i tremila non mettono mille euro a testa? Così avrebbero poi motivo per poter dire la loro. Altrimenti è comodo fare i brillanti con i soldi altrui…

  2. Di ridicolo ci sei solo tu che scrivi questi messaggi illogici, trascurando il fatto che una squadra di calcio, che tu lo voglia o meno, che ti piaccia o meno, è comunque un simbolo ed un valore per un territorio.

  3. Se la squadra è un simbolo ed un valore per il territorio, trovi illogico che i suoi sostenitori ci mettano qualcosa anzichè limitarsi a chiedere ad altri di metterci del loro, per poi criticarli?

  4. ci son problemi più importanti a brescia che una squadra di calcio (sport oramai famoso per le partite truccate) e non mi sembra giusto che il comune paghi anche coi soldi miei per esaudire i sogni di qualche tifoso. vai a lavorare che è meglio

  5. Al simpaticone (e ignorante, visto che non sa minimamente di cosa parla) delle 10:10 che nemmeno si firma: ieri sera ho finito di lavorare alle 21 e un’ora dopo sono andato in Piazza Loggia per partecipare alla manifestazione. Che problemi hai, scusa?

  6. chiedete al comune che si interessi di una cosa privata come una società calcistica, credo che bisognerebbe chiedere al comune di interessarsi di cose pubbliche ben più importanti. se hai finito di lavorare alle 21 son affari tuoi mica miei

  7. Attenzione a Visendi. E’ notizia di questi giorni il suo coinvolgimento nel crac per bancarotta del giornale Epolis, buco da 15 milioni accertato dalla Procura di Cagliari. E’ uno che ha debiti dappertutto.

  8. Prima mi scrivi "vai a lavorare che è meglio" e poi mi dici "se hai finito di lavorare alle 21 son affari tuoi mica miei". Fai pace col cervello, su da bravo. Nel merito: una squadra di calcio è un’azienda privata ma con ricadute pubbliche evidenti, ecco perchè il comune se ne interessa (non spendendo un euro, ovviamente). Se non capisci questa cosa, ha poco senso discuterne.

  9. Preferirei che il sindaco, giunta comunale, consiglieri comunali e regionali, deputati ed anche un po di cittadini msi interessassero piu al problema dell fabbriche in crisi (vedi IVECO) che ad una squadra di pallone

  10. Anche se una cosa non escludesse l’altra meglio concentrarsi sulle cose importanti e tralasciare le quisquilie. Meglio fare una cosa fatta bene che farne due male.

  11. sempre pronti a scendere in piazza per un pallone…scendere in strada per riprendersi la dignità e sperare di cambiare le cose in questo Paese no, vero? Che Paese di geni.

  12. di sicuro non scendo in piazza perchè la squadra della mia città rischia di retrocedere…cosa ve ne viene in tasca a voi "tifosi", non ho capito??? Dovremmo iniziare a capire che i veri problemi sono altri, mentre chi sta al potere ha già capito da tempo che gli italiani possono essere facilmente distratti col calcio e col gossip…. Paese dei pecoroni!

  13. son tutti bravi a chiacchiere..dovremm o fare qui, bisognerebbe fare la….
    io ho visto dei ragazzi che hanno fatto QUALCOSA per tenere viva una passione e non ci vedo niente di male

  14. e hai visto anche persone scendere in piazza per cose MOLTO più serie del calcio? Io no…ripeto, siamo un Paese di pecoroni e ci meritiamo lo schifo che abbiamo, se queste sono le cose che contano nella vita per la stragrande maggioranza….

  15. E i "ragazzi" cosa avrebbero fatto? Scendono in piazza a chiedere che qualcun altro faccia (= ci metta le palanche, perchè di questo solo si parla). I "ragazzi" sono in tremila: ci mettano mille euro a testa. Cosa ne pensa?

  16. Ma rilassatevi, dai, professorini della rete, c’è anche gente che le vostre seghe mentali non se le fa… Ama il calcio e la squadra della propria città , semplicemente…. Va bè, dai, tanto per voi intellettuali, queste sono cose inconcepibili. SEMPRE E OVUNQUE FORZA BRESCIA

  17. Io sono rilassatissimo. Chiedevo se la gente che ama il calcio e la propria squadra sia disponibile a metterci mille euro. O se aspetta che qualcun altro ci metta tre milioni, per poi criticare come gestisce la società calcistica. Continuo a chiedere cosa ne pensa, ma non risponde…

  18. Ascolta io non mi inorridisco quando i vari comitati per il verde cittadino si prostituiscono con le istituzioni per piantare 3 piante nel parco pensando di risolvere i problemi del pianeta…… La squadra è un patrimonio della città quanto il verde, che io amo e rispetto nelle mie possibilità, tu sicuramente sei uno che si occupa esclusivamente di salvare il mondo cercando di risolvere problemi molto più seri. Tipo la caccia alle balene, ai bilanci comunali, e al verde urbano. Dai che ce la fai, rilassati….

  19. Non sono professore, delle balene me ne frega tanto quanto del Brescia calcio. Invece di fare lo psicologo da scuola per corrispondenza (cosa che ti riesce pure maluccio, perchè non ci hai preso manco per un tubo), sei in grado di dare una risposta? Chiedo se per la tua squadra sei disposto, con gli altri 2999, a metterci mille euro a testa. O se invece manifesti (come fanno quelli delle balene) in attesa che altri ci mettano le palanche, così tu poi vai avanti a criticarli (unica cosa che sai fare). Se poi vuoi cambiare ancora discorso, fai pure (il tutto, nel mio massimo relax: non so se anche nel tuo).

LEAVE A REPLY