Pos, Rolfi (LN): “Norma vessatoria verso partite iva, dallo Stato ennesimo cadeau alle banche”

0

In merito all’interrogazione discussa oggi in Consiglio regionale e riguardante le nuove disposizioni in materia di pagamenti elettronici, è intervenuto il vice capogruppo della Lega Nord, Fabio Rolfi.

 “Come Lega Nord – spiega Fabio Rolfi – abbiamo votato favorevolmente a questa mozione in cui si chiede in particolare di fare quanto possibile per modificare o procrastinare le nuove disposizioni che impongono ad artigiani, commercianti e professionisti di accettare pagamenti elettronici per cifre superiori ai 30 euro, fino a quando i costi dei servizi POS non saranno omologati rispetto alla media europea.

Anzitutto – prosegue l’esponente leghista – questa manovra si inserisce nel solco dell’ormai consolidatissima pratica tutta italiana di colpire le partite iva con sempre maggiori spese che, stando alle stime, in questo caso dovrebbero aggirarsi attorno ai 1200 euro annui. In secondo luogo il Governo, con questa mossa, fa l’ennesimo costosissimo cadeau alle banche italiane che, fra commissioni e spese di trasmissione, guadagneranno cifre paurose. Più in generale ancora una volta ci si nasconde dietro la scusa di combattere l’evasione fiscale per introdurre un altro balzello a carico degli artigiano, dei professionisti e delle PMI; abbiamo a che fare con un Governo che da un lato regala 80 euro il giorno prima delle elezioni, dall’altro si ingegna per riprendersi quei soldi colpendo sempre i soliti noti, che fra l’altro son proprio quelli che mandano avanti la baracca.

Per tutte queste ragioni –conclude Fabio Rolfi – accogliamo positivamente questo documento che chiede alla Giunta di prendere una posizione contraria verso un’operazione vergognosa perpetrata da uno Stato ladro che punta a spremere le attività produttive del Nord con ogni espediente possibile.”

Comments

comments

LEAVE A REPLY