Carpenedolo, titolare chiusa nello sgabuzzino mentre i ladri razziano il bar

0

Ladri e rapinatori sono ormai clienti fissi al Bar Dream di Carpenedolo. Se i primi due furti avvennero però col favore dell’oscurità, in piena notte, la rapina di ieri è andata in scena all’apertura del locale, alle 6:45.

A quell’ora la titolare aveva appena aperto il bar, situato nel centro commerciale "I meridiani" in via Abba, e stava per infornare le brioches per i clienti mattutini. Quando ha sentito la porta aprirsi era alle prese con il forno e non ha avuto nemmeno il tempo di girarsi per vedere l’avventore quando è stata afferrata alle spalle e spinta a forza dentro uno sgabuzzino dove si conservano i prodotti e gli attrezzi per la pulizia. Per mezz’ora la donna è stata chiusa nell’angusto spazio, mentre nel bar il rapinatore, o i rapinatori visto che la titolare non ha saputo dire se si trattava di un solo uomo oppure di due, hanno svuotato i cambiamonete delle slot machine dalle banconote (circa mille euro) e preso la borsetta della donna, prima di lasciare il locale. Il primo cliente, vero, entrato nel Bar Dream, sentendo le urla provenire dallo sgabuzzino ha liberato la prigioniera una mezz’oretta dopo che è stata rinchiusa. 

Comprensibile la delusione della titolare, che una volta smaltito lo shock ha raccontato quel poco che ha potuto ai carabinieri. I rapinatori, se verranno trovati, rischiano l’incriminazione per rapina e sequestro di persona.
(a.c.)

Comments

comments

LEAVE A REPLY