Furto da Federconsumatori, la Cgil chiede “maggiori controlli nella zona”

4

La scorsa notte ignoti sono entrati nelle sedi di Federconsumatori e dell’Auser di via Folonari, situate nel palazzo di fronte alla Camera del Lavoro. Non si registrano danni particolari, se non il furto di un piccolo quantitativo di denaro.

L’irruzione notturna segue di pochi giorni il furto avvenuto a fine giugno alla sede dell’Inca (in quell’occasione era stato rubato un computer) e al danneggiamento con una mazza alla sede di ingresso della Camera del Lavoro. Gli episodi non sono collegati, questa notte si è quasi sicuramente trattato di un semplice furto, ma l’augurio della Cgil è che “polizia e carabinieri possano garantire un maggiore presidio nella zona e, sarebbe auspicabile, individuare i responsabili degli episodi avvenuti in queste ultime settimane. In particolare di chi ha danneggiato gravemente il portone di ingresso della nostra sede”.

Comments

comments

4 COMMENTS

  1. Se si toccano i sindacati o proprietà loro stai pur certo che metteranno un pattugliamento frequente, noi che subiamo da mesi furti non se ne parla nemmeno … tsè solita storia

  2. ah ah ah ah come mi rido !!! quando era la LEGA a chiedere più controlli ….. venivano tacciati di razzismo o fascismo …. adesso che entrano anche nella sede CGIL e compagni, allora si chiedono PIU’ CONTROLLI della POLIZIA !!! come gira strano il mondo …..

LEAVE A REPLY