Prostituzione nei night bresciani: arrestati anche due carabinieri

5

Quattro locali notturni sequestrati tra Mazzano e Rovato e undici persone arrestate per sfruttamento della prostituzione e illeciti fiscali. A finire nei guai ci sarebbero anche due carabinieri, uno in servizio nel bresciano e l’altro nel cremonese, accusati di associazione a delinquere con finalità di sfruttamento della prostituzione. L’arresto e i sequestri sono avvenuti la scorsa settimana. Nove persone sono finite in carcere, mentre due sono ai domiciliari. Tra i locali posti sotto sequestro ci sono il Lap 69 e la Sala Bingo di Mazzano e il Burlesque di Rovato.

Comments

comments

5 COMMENTS

  1. Come volevasi dimostrare al peggio non cè mai fine, comunque non era in dubbio che anche queste persone pagate dai cittadini fossero complici, adesso tutto è piu chiaro. Vero Z…..i ti hanno Beccato.

  2. Non mi sembra proprio che "queste persone pagate dai cittadini" siano tutte complici. A dimostrare l’onestà dei militari dell’Arma dei Carabinieri è proprio il fatto che ad arrestare i due CC sono stati i Carabinieri stessi, senza nemmeno nascondere nulla all’opinione pubblica. L’arma dei Carabinieri è una delle poche cose che ancora si salva in questa Nazione, non denigriamo ma rispettiamo!

  3. IL BINGO DI MAZZANO E’ APERTO….E’ ESTRANEO A QUANTO RIPORTATO DAI QUOTIDIANI….SIAMO APERTI..E…LASCIATE CI LAVORARE!!!!

LEAVE A REPLY