Arriva dai vigili insanguinata e sotto shock: arrestato il suo violentatore

0

Quando si è presentata alla comando della Polizia Locale di via Donegani era in evidente stato di choc. Sul collo i segni di un tentativo di strangolamento, sul corpo diverse ferite e all’addome un taglio che continua a sanguinare. La prostituta racconta agli agenti di essere stata violentata e di aver subito un tentativo di strangolamento. Racconta anche che il suo aggressore è di origini africane e l’ha violentata dopo che lei si è rifiutata di avere una prestazione sessuale.

A quel punto gli uomini della Locale, considerato lo stato di sofferenza fisica della donna, hanno chiamato un’ambulanza e la donna è stata ricoverata all’ospedale Sant’anna dove i medici l’hanno prima curata e poi dimessa. La donna torna al comando di Polizia per completare la sua deposizione ed è a quel punto che gli agenti le mostrano diverse foto segnaletiche, tra le quali la donna riconosce il suo aggressore. Si tratta di un senegalese residente a Palusco (Bregamo), già noto alle forze dell’ordine e già protagonista nel 2008 di un caso analogo. L’uomo è stato quindi raggiunto dagli uomini della Locale che l’hanno arrestato con l’accusa di violenza sessuale e lesioni. Ora si trova nel carcere di Canton Mombello in attesa di giudizio.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. come fanno in senegal …..zac e via le nocciole , così poi può andare a cantare nelle voci bianche del coro ……….

  2. Mi auguro solo che una cosa del genere capiti alla donna/figlia/moglie/ parente di un qualsiasi politico di qualsiasi livello -sindaco, consigliere regionale ecc…. forse si svegliano….e poi questo ha già stuprato nel 2008???? E che cosa ci fa ancora qui? Ma è da mandare a casa sua a nuoto subito!!!!! Però prima gli levo i gioielli così ha finito di stuprare …pezzo di m…lui e tutti quelli che li difendono!!!!

  3. Sono si… molto…molto indignata vedendo quello che succede nella nostra provincia…..e forse non mi sono spiegata….non sopporto quelli che continuano a dire: "poverini…poverini …nei loro paesi non hanno niente…scappano dalle guerre… cercano una vita migliore" e poi vengono qui e ne combinano di ogni.. ecco cosa intendevo per "quelli che li difendono"!!

  4. io sto con una donna,zac,via le noccioline e poi sanguinante bella traversata a nuoto…………… con 2 pesi da 10 kg cadauno legati alle caviglie

  5. secondo me la castrazione fisica e una giusta cura di psicofarmaci potrebbero risolvere il problema di molti stupratori. Il tutto condito da lavori forzati non retribuiti.
    Velo pietoso sulla giustizia italiana, persino un programma del Bagaglino sarebbe più serio.
    Ma sapete cosa fanno agli stupratori in Africa e Medio Oriente? finiscono torturati in pubblica piazza.

  6. Appunto. Non difendono i criminali ma chi necessita di accoglienza perché fugge dalla morte. Il criminale quí sopra non fuggiva da nulla. Bastardo !

LEAVE A REPLY