Multe, i Comuni bresciani incassano oltre 25 milioni

0

Le multe nel Bresciano – tra divieti di sosta, eccessi di velocità, guida in stato d’ebrezza o con il cellulare etc – hanno fatto “guadagnare” ai Comuni oltre 25 milioni di euro. Peccato che, stando alla fonte Siope – Banca d’italia- sette anni fa gli stessi Comuni ne avessero messi a bilancio 30 milioni.

Un dato che di sicuro non può essere letto senza tenere conto della forte crisi economica che ha colpito in questi anni il nostro paese. Ma anche, stando agli esperti, nella difficoltà degli enti comunali nel riscuotere gli effettivi importi delle contravvenzioni. Secondo alcuni dati infatti l’importo dei verbali non corrisponde mai a quello che il Comune incassa in realtà. Questo perchè il 40 per cento delle contravvenzioni, comune più comune meno, non viene pagata e la pratica di riscossione passa all’Agenzia delle Entrate che riesce a riscuoterne al massimo un 10-20 per cento.

In questo modo si spiegano i soli 195 mila euro incassati al Comune di Rezzato nel 2013, che avrebbero dovuto ammontare a 320mila. Lo stesso è successo a Sarezzo che ne ha incassati 58mila su 132mila, o Gardone Val Trompia (259mila su 470mila), ma anche Iseo (257mila su 400mila), Leno (51mila su 133mila). Si differenziano invece Montichiari (333mila incassati su 352mila accertati), Palazzolo (117mila su 187mila) e Darfo (112mila e 120mila).

Comments

comments

1 COMMENT

  1. ma cosa pretendono dalla gente, che paghi le multe per divieto di sosta quando rischia che gli tolgano la corrente da casa per morosità?

  2. certo, i primi a non pagare sono le risorse umane immigrate, tanto ci pensano gli italiani a pagare anche per loro. Peccato che viaggino sulle nostre strade, vengano curati dal nostro dsistema sanitario e usufruiscano delle nostre case popolari. Che rabbia…

  3. …nessuno ha costretto queste persone a parcheggiare in divieto o senza pagare il parchimetro… Brescia non è poi questa metropoli dove è impossibile trovare posti "bianchi"…non arrivi a fine mese? usa mezzi alternativi, purtroppo la soluzione non può essere l’amnistia generale..

  4. Se le persone… anche le meno abbienti o in difficoltà economica a causa della crisi… rispettassero i limiti di velocità, non parcheggiassero in divieto, non dovessero bere prima di mettersi alla guida, non ci sarebbe nemmeno bisogno di multarli e quindi non dovrebbero spendere nulla per pagare le multe!

  5. giusto pagare le multe se si commette un’infrazione, però vogliamo negare che spesso le forze dell’ordine ci mettono il carico? basti pensare all’inutilità del disco orario (che in altre città non esiste) e senza il quale si viene multati!

  6. Perché siamo sempre tanto rigidi quando sono gli altri a dover pagare,ma poi se tocca a noi….. Brutto vizio italiano la poca coerenza!

LEAVE A REPLY