Nuovi arrivi al Millenium: l’innesto in banda si chiama De Stefani

0

A Brescia è in arrivo Giorgia De Stefani classe 1991 per 176 cm, attaccante di posto quattro proviene dal Montecchio Maggiore (B2). Principale trascinatrice della sua squadra, che quest’anno è giunta fino allo spareggio dell’ultimo turno dei play-off per salire in B1, dove però il Cus Collegno di Torino ha avuto la meglio. Giorgia ha avuto score notevoli che le hanno permesso di essere fra gli attaccanti più prolifici del girone.

 

De Stefani conosce molto bene la serie B, partendo dalla sua esperienza a Codognè, in provincia di Treviso, dove disputò sia la B2 che la B1. La conferma nella categoria cadetta avvenne nella stagione 2010-2011 con l’arrivo all’A&P Olivieri di Verona e il 5° posto in B1. Poi in B2 per due stagioni non consecutive a Montecchio Maggiore nel vicentino, con la bella parentesi nel Maxa Verona che fu diretta rivale del Millenium nell’anno della promozione bianco-nera.

«E’ un tipo di giocatore insidioso per gli avversari perché è istintivo e caratterialmente forte, che non molla mai e lotta su tutti i palloni – la introduce così Emanuele Catania, General Manager del Millenium –  sono convinto che darà il giusto equilibrio a questa squadra e il suo contributo sarà prezioso. Avevamo già avuto un contatto la scorsa estate ma non si è concretizzato, ora i tempi sono quelli giusti». Quindi la squadra è finita? «Praticamente sì. Verrà presentato a breve l’ultimo innesto giovane per chiudere la rosa».

«Il mio obiettivo per la prossima stagione sarà mettermi alla prova come giocatrice in una categoria superiore e dare il mio contributo alla squadra poter arrivare più in alto possibile – commenta De Stefani – Il primo impatto con la società, l’allenatore e le ragazze è stato ottimo. Mi sono trovata subito a mio agio con tutti quanti. Sono sempre più convinta della mia scelta e sono sicura che grazie al lavoro in palestra, ad un bel gruppo e all’aiuto dello staff, le soddisfazioni e i risultati arriveranno. Detto ciò… non vedo davvero l’ora di cominciare! »

Comments

comments

LEAVE A REPLY