Sodinha: il brasiliano torna a Brescia a quota 98 kg

0

Nessuno ha più voglia di difenderlo, ne la società di via Bazoli, ne i compagni di squadra, ne tantomeno i tifosi. Per Felipe Sodinha il rientro in terra bresciana, dopo un ritardo ingiustificato di dieci giorni all’appuntamento di Spiazzo (dove la squadra è andata in ritiro), è decisaente amaro. Come amaro è stato il confronto con la bilancia, impietosa nell’assegnargli 98 chili di peso.

Il giocatore brasiliano, che era già stato accusato di aver messo su peso negli ultimi anni, oggi è poco distante dal quintale, e la sua condizione fisica di certo non gli permette grandi prestazioni. Motivo per il quale la sua presenza in campo, nonostante le indiscusse capacità tecniche, non è assicurata. Il clima è teso negli spogliatoi: “non si è ancora scusato, non ci ha chiamati – si sono sfogati i compagni – Vogliamo creare un gruppo e una mentalità, ma certi comportamenti rischiano di rovinare tutto”. La società però ha deciso di dargli un’altra possibilità, ma pare sia l’ultima: “Ora dovrà dimostrarci che è cambiato con i fatti, basta parole, altrimenti rimarrà fuori squadra anche se è sotto contratto”. Di certo, il primo cambiamento dovrà essere a tavola.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Fate sapere a Sodhina che a Storo troverà una polenta buonissima! Potrebbe acquistarne un bel po’ e ripartire subito per il Brasile!!!!!!!!!!

  2. dai ragazzi non siate cosi perfidi….se va via Caracciolo,potrebbe essere il nuovo centravanti di sfondamento (delle bilance)del brescia calcio…………se continua cosi……

  3. …..sodinha , un nome un programma….di sodo c’è la panza alla fantozzi.
    giocatore che come a tavola emerge per la voracità , in campo invece emerge come panzerotto farcito
    buono per stare in barriera e basta . o lo mettono a pane e acqua per 6 mesi , oppure lo cedano alla pizzeria sorrentino per i tornei notturni così fà anche pubblicità al locale !

LEAVE A REPLY