Festa di Radio Onda d’Urto, la metro viaggerà fino all’una di notte

0

In occasione della Festa di Radio Onda d’Urto, in programma dal 13 al 30 agosto, a Sant’Eufemia-Buffalora – su richiesta dell’Amministrazione Comunale l’orario di esercizio della metropolitana sarà prolungato fino all’una di notte (ultima partenza dai capolinea), oltre che nei fine settimana (venerdì e sabato), anche nei giorni dei principali concerti: Mercoledì 13 agosto, Domenica 17 agosto, Domenica 24 agosto, Martedì 26 agosto, Giovedì 28 agosto. Per maggiori informazioni Customer Care Brescia Mobilità numero verde 800 013 812, customercare@bresciamobilita.it, oppure attraverso i social network www.facebook.com/bresciamobilita – https://twitter.com/bresciamobilita

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Fortuna che il mio sindaco pensa veramente ai problemi reali della cittadinanza! Sicuramente così andrà tutto meglio! Grazie 1000

  2. Se prolungano il servizio della metro per un posto dove va tanta gente che può scegliere di lasciare a casa l’auto, proprio nessuno. Nel messaggio di là dici anche che alla festa c’è un bel programma e che tu ci vai per i tuoi motivi, non sei contento di poterci andare, se vuoi, anche in metropolitana?

  3. Il problema di si è che non sa scrivere in italiano, nonostante la laurea. Si scrive ” qual è”, non ”quale è”.

  4. Se si tronca, si scrive "qual è". Se non si tronca, si scrive "quale è". Così come se si tronca si scrive "qual onore", se non si tronca si scrive "quale onore". Quando è obbligatorio troncare, o mio sommo maestro? Se si elide si scrive "bell’aria", se non si elide si scrive "bella aria". Quando è obbligatorio elidere, o mio sommo maestro? Tu, che respiri una bella aria di somma conoscenza, illumina – per pietà – i tuoi ignoranti discenti…

  5. Mai sentito parlare di cacofonia? E con e, come nel caso di qual è, si tronca, così come la a di bella, quando si scrive bell’aria, si elide. Qual onore, lo tronca solo lei, perché, al contrario si deve scrivere quale onore. Faccia visita alla sua maestra.

  6. Mai sentito parlare di cacofonia? E con e, come nel caso di qual è, si tronca, così come la a di bella, quando si scrive bell’aria, si elide. Qual onore, lo tronca solo lei, perché, al contrario si deve scrivere quale onore. Faccia visita alla sua maestra.

  7. Le avevo semplicemente chiesto "quando è obbligatorio troncare o elidere", o mio sommo maestro. Non ho chiesto quando lei ritenga di rilevare una cacofonia. Sono comunque passato a fare visita alla mia maestra: mi ha detto che la cacofonia spesso viene appositamente ricercata, quale evidente espediente linguistico ("quale evidente": e con e, ma la mia maestra non tronca…). Mi ha detto anche che una sua bella amica ("bella amica": a con a, ma la mia maestra non elide…) le suggerisce di diffidare di quelli che scrivono "si tronca" e "si elide" senza dare adeguata spiegazione. Pertanto gli ignoranti discenti attendono ansiosi la spiegazione che il sommo maestro vorrà dare loro…

  8. Perdoni, o sommo maestro: ma lei mi scrive "e con e", "a con a". Non è una spiegazione, almeno stando a quanto sostiene la cara amica ("a con a"…) della mia maestra. Non sarà mai che il sommo maestro non sappia bene cosa rispondere al suo ignorante discente? Penosetto, in tal senso ("e con s": starò sbagliando?), il ricorso al "latinorum"…

  9. La cara amica della sua maestra? La sua maestra ha un’amica? Lei deve prendere delle lezioni dalla maestra, non dalla cara amica della stessa. Et de hoc, satis. Oppure, oc, come in dialetto

  10. O sommo maestro, sta forse cercando su wikipedia il modo di uscirne onorevolmente? Non si dia pena: dopo che ha scritto piu e cosi con l’apostrofo, chiudiamo ogni confronto. Saluti.

  11. La cara amica ("a con a") della mia maestra è pure lei maestra: sa, si trovano a bere qualcosa e a ricordare gli alunni somari che scrivevano "piu" e "cosi" con l’apostrofo invece che con l’accento…

  12. Le due maestre (doveva metterci una pezza facendole diventare due) sono scusate. Loro non sanno che sul tablet non ci sono le vocali accentate, per cui ci si deve arrangiare. Non sono scusate. Invece, per non averle tirato le orecchie come avrebbero dovuto, a suo tempo.

  13. In tema di pezze: chissà come mai nel messaggio delle 15:27 il sommo maestro ha correttamente scritto "perchè" con la "e" accentata; si vede che non stava usando il suo tablet. Sul tablet della mia maestra – comunque – se sullo schermo si tiene schiacciato il tasto della "u", si apre una tendina che consente di scegliere anche la "u" con accento acuto, quella con accento grave, quella con la dieresi. In tema di orecchie: le maestre avrebbero avuto tutto il diritto di tirarle se, dopo aver dato una spiegazione, gli alunni non avessero seguito le regole. Qui però c’è un sommo maestro che pretende di tirare le orecchie senza dare spiegazioni: per questo cambia sempre discorso, senza ancora avere chiarito quando siano obbligatori il troncamento o l’elisione. "Si tronca", "si elide", "si deve scrivere", "e con e": gli assiomi di Rolando…

  14. Davvero è incredibile: allungare l’ orario per la festa di radio onda d’ urto quando si sà bene cosa succede a quella festa in fatto di droghe! Ma adesso mi si scriverà che il problema droghe non è all’ interno della festa ma fuori dalle recinzioni ! Che ipocrisia sinistra ! E poi ……….. brescia mobilità e il comune sono proprio sicuri che questi "signori" pagheranno i biglietti della metrò e non faranno un ESPROPRIO PROLETARIO ? Certo che per la paura della violenza di taluni elementi dell’ area antagonista, anche le istituzioni diventano mìti e si piegano …. E il sindaco sarà anche quest’ anno ospite d’ onore nella stessa festa frequentata da quel "buon uomo" di renato curcio ?

  15. i due che dibattono sotto…all asilo si sta bene!!!! per gli altri che criticano la festa: ma rilassatevi. ci siete mai andati? fa tanta tanta paura e ci sono i bambini cattivi che fumano gli spinelli. ma ripigliatevi massa di mummie idiote

  16. Per quanto abbia sintetizzato molto il suo concetto ed abbia preferito uno stile decisamente grezzo non si può dire che abbia tutti i torti. Mi associo al commento di pagliacci in toto.

  17. A leggere il tuo commento viene il dubbio che tu non ci sia mai stato…forse non sai quanto si è "ripulita" la festa da qualche anno a questa parte, non sto dicendo che non sia possibile trovare droga all’interno, ma da quando era in zona industriale della noce ad adesso ne sono cambiate di cose. Sull’ipocrisia avrei da ridire, non è una novità che la sinistra sia tollerante verso le droghe leggere, quindi non dovrebbe stupire che a una festa di sinistra si trovino droghe leggere, piuttosto io trovo ipocriti quelli a cui la festa fa schifo, a parole…ma che ci vanno lo stesso a cercare da fumare (dimenticandosi che "la droga è antifascista" Cit.). Secondo te hanno deciso di estendere l’orario per "paura delle violenza di taluni elementi"? Non perchè essendo una festa molto frequentata si è deciso di venire incontro alle esigenze dei molti che ci andranno? Come puoi dire che la gente non pagherà il biglietto? E’ proprio una tua congettura in malafede questa…allora io credo che tu non paghi le tasse, tò! Stai tranquillo, che il frequentatore medio della festa non sa nemmeno cos’è un esproprio proletario.

  18. Come avrà ben visto, signor "pagliacci", io avevo espresso la mia opinione nel merito dell’articolo. Come avrà ben visto, è pure in accordo con la sua, signor "pagliacci". Se uno mi provoca per come ho scritto "quale è", se lei permette io rispondo. Forse è lei che deve rilassarsi un po’, signor "pagliacci"?

LEAVE A REPLY