Regolamento di conti in casa Lega: l’assessore provinciale Razzi sospesa per dieci mesi

35
Bsnews whatsapp

(a.tortelli) In casa Lega il caldo agostano è arrivato tutto d’un botto. E, da ieri, il clima di via Cefalonia è davvero rovente. Durante una riunione infuocata, infatti, il direttivo provinciale del partito ha deciso – clamorosamente – di sospendere l’assessore provinciale al Turismo Silvia Razzi. E con lei, per motivazioni diverse, ha sospeso o espulso 16 (ormai ex) militanti meno noti della provincia. Tanto che qualcuno non ha mancato, anche nel corso della seduta, di parlare di “purghe”.

Il provvedimento – che secondo le indiscrezioni raccolte da Bsnews.it ha durata di dieci mesi – è stato giustificato non con atti concreti che la Razzi avrebbe compiuto, ma più genericamente con "atti lesivi contro il movimento". O meglio con il fatto che l’esponente del Broletto non avrebbe partecipato sufficientemente alla campagna elettorale del partito, dedicando invece tutte le proprie energie alla fondazione del sindaco di Verona Flavio Tosi (“Ricostruiamo il Paese”), di cui la desenzanese è una dei principali sostenitori in terra bresciana.

Per l’espulsione – dopo un dibattito dai toni quasi violenti – si è schierata la maggioranza interna che ruota attorno al nuovo asse Borghesi-Formentini (rispettivamente: segretario nazionale vicario e segretario provinciale), con otto voti. Cinque (Micheli, Lorenzoni, Losio, Sabbadini, Baruzzi), invece, i contrari nel direttivo, ma comunque la decisione ha provocato un malcontento più esteso nel partito anche per le modalità della sanzione (la Razzi non è stata nemmeno sentita). E nel fronte dei contrari – con motivazioni diverse – ci sarebbero anche i non tosiani. Tra cui alcuni pezzi da novanta come l’ex segretario provinciale Fabio Rolfi, il segretario cittadino Paolo Sabbadini e l’assessore regionale Simona Bordonali.

Una frattura non da poco, che suona quasi come un regolamento di conti tra le diverse anime del partito. E che promette conseguenze. Non solo per quanto riguarda un eventuale ricorso che, secondo alcuni, potrebbe vedere vincente la Razzi (a norma di statuto, sostengono i suoi difensori, l’assessore non avrebbe potuto nemmeno essere declassata da militante a semplice iscritta). Non è da escludere, infatti, che quanto accaduto possa avere ripercussioni a livello "nazionale", coinvolgendo nella contesa anche Tosi e Salvini.

ARTICOLO AGGIORNATO ALLE ORE 18 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

35 COMMENTI

  1. Piena solidarietà all’assessore Razzi: si tratta di un provvedimento assurdo e non giustificato visto che non parliamo di fatti ma di supposizioni: sarà stata l’invidia a muovere qualcuno!!!

  2. La notizia di una lega che si sta sgretolando non mi dispiace epr niente. A parte questo, l’espulsione avrà delle ragioni che vanno oltre la gelosia…

  3. ma questi sono gli stessi che criticano le espulsioni di Grillo per mancanta attinenza alla linea del Movimento? La lega per cosa espelle,invece? per mancanza di tempo dedicato? ma fatemi il piacere, va là

  4. Ormai è da tempo che nel Bresciano avvengono queste epurazioni. La verità è che il segretario Formentini si è fatto eleggere come pacificatore dopo la rottura tra Bossiani e Maroniani ed in
    realtà ora sta facendo piazza pulita di chi non "sembra" dalla sua parte. I risultati delle ultime elezioni la dicono lunga, altro che successo elettorale. In quasi tutti i comuni nei quali ha operato col bisturi facendo fuori le persone scomode, ma pensanti di loro, è stata una disfatta, dovunque la Lega si è spaccata dando origine a liste civiche che hanno fatto vincere gli altri schieramenti. Nonostante tutto si continua su questa strada, con il fine di restare sempre meno e continuare ad autonominarsi dovunque.

  5. Mi sembra giusto che Formentini e borghesi applichino il regolamento.
    attenz ione rolfi e tutti i compagni di merende ……………..

  6. A cosa deve stare attento Rolfi? Lui i voti li ha… al contrario di Formentini che non ha il vomto nemmeno del suo vicino di casa.

  7. Questa Lega fa proprio schifo..dal cerchio magico alla casta Borghesi-Formentini. .ma il nostro caro Salvini al posto di andare a cercare voti al Sud perchè non pensa un pò a casa propria, dove sta perdendo militanti per un gioco subdolo di questa casta piena di militanti che fanno ridere i polli…militanti che pensano solo a portare il proprio sedere nelle poltrone sempre più alte, calpestando quei poveri militanti che fin ora hanno lavorato sul territorio ma che "purtroppo" non hanno applicato l’abile capacità di leccargli le natiche…

  8. Razzi era l’unica rappresentante della zona lago ed in tutti questi anni si è data da fare per promuovere il territorio lacustre a livello internazionale. FOrmentini ha svenduto il lago (da dove proviene)in cambio del posticino a BRescia. In tutti questi anni da consigliere provinciale non ha mai rappresentato alcuna vera istanza del Garda se non la bufala dello spostamento della Tav a sud, cosa a cui non credono nemmeno i polli. RIsultato di tutto questo operat, applicando i regolamenti ad personam, è che non abbiamo alcun rappresentante in regione ed ora grazie alla furbata, ha eliminato la concorrenza dalla provincia. Continuate così, ed i regolamenti li userete per fare altro in altro luogo.

  9. Borghesi nel suo comune ha preso 7 preferenze…. Ovvio che tenti di far fuori chi riesce meglio di lui… Il problema è che deve far fuori praticamente tutti… Bravo è sulla buona strada….

  10. Non capisco come altri giornali possano sminuire la cosa parlando di normale provvedimento. Qui non esistono azioni concrete che si rimproverano alla Razzi, se non un generico non aver partecipato… Ma chi non partecipa viene espulso? E Molgora allora lo cacciamo subito?

  11. c’e’ da dire che la lega ha il regolamento apllicato ad elastico,per cui si applica a chi sta sulle pelotas,e per gli altri si interpreta

  12. Signor " prima o poi arriva a tutti " applichiamo il regolamento anche con borghesi che non di è mai fatto vedere una volta in sezione e che al suo paese manco sanno chi sia?????? Rolfi è scomodo perché è l’unico che a Brescia prende 6000 voti! Ma non perché gli sono piovuti dal cielo, ma perché si è fatto e si sta facendo un mazzo grande come una casa! Se lavorassero tutti così, compreso il signor nessuno borghesi la lega avrebbe il 50 % al nord!!!!

  13. Io come cittadino sò che la Razzi è stat un buon assessore e che ha girato la provincia e i comuni con impegno per sostenere le varie iniziative!!!

  14. I legaioli ritornano alle purghe staliniane? La sospesa era favorevole al riconoscimento ufficiale delle lauree albanesi o propensa agli investimenti in Tanzania???? Ah, saperlo,saperlo….

  15. Dovrebbero mandar fuori dalle balle altri che ovunque vanno fanno cazzate con i loro tramini!
    Eliminano dalla loro strada chi non d’accordo con loro raggiunge risultati di gran lunga superiori…
    Epurar e gli epuratori!

  16. immagino che se una persona viene sospesa un motivo ci sarà, nessuno allontana un soggetto che porta vantaggi al movimento.
    Ricordia mo anche che la sospensione è stata comminata tramite voto, e, tra i leghisti non ho certo visto gente strapparsi le vesti dal dispiacere.. anzi..

  17. ed espellere o sospendere quelli favorevoli al gay pride o al fumo libero no ? o la lega ha cambiato idea anche su questo ?

  18. Un dirigente di partito che si riempie continuamente la bocca di parole come unità della lega, invece di allontanare con provvedimenti punitivi chi non gli sta simpatico perchè pensa e agisce autonomamente e non come un automa; dovrebbe essere in grado di essere più lungimirante e impegnarsi per superare la divisoni…invece la verità è che Formentini non è all’altezza e non ha nemmeno l’autirevolezza necessaria a un segretario di partito.

  19. E chi ti dice che la scelta della sospensione non sia lungimirante? Certo @leghista, se la fiducia che riponi nella nostra dirigenza è questa… Magari mi sfugge qualcosa?

  20. Sinceramente sono convinto che saranno in molti ad appoggiare moralmente e con tutti i mezzi leciti l’immagine della Razzi, un assessore che non è mai stato secondo a nessuno in quanto a presenze e progetti portati a termine con grande successo . Forse qualcuno preferisce le persone che si muovono a comando e con il paraocchi ? Se Lei appoggia Tosi vuol dire che crede in Lui e nel suo programma,cosa c’è di strano ? Credo che la Razzi sia una persona coerente e caparbia come pochi , avrà sempre la mia fiducia. Buona serata a tutti Voi.

  21. Comunque non mi piace giudicare, preferisco valutare sul campo con i risultati in mano e penso che nessuno possa avere nulla da ridire su quanto è stato fatto dalla Razzi e il suo staff, nessun progetto è rimasto inattuato e in quanto a presenza sul territorio non è mai venuta meno.Il paese ha bisogno di gente dinamica e che sia presente fattivamente e attivamente, si vince solo se si ha il coraggio di cambiare non seduti dietro a una scrivania a lamentarsi.
    Buona serata a tutti Voi.

  22. …una casta. Ecco cosa sono Borghesi e Formetini. Gente che non li vota nemmeno il parentado unito…
    e purtroppo i danni per la Lega non sono solo in terra bresciana.. stesso procedimento per gente di Cremona e Mantova. (commissariati e espulsi..senza corretto utilizzo del regolamento..)
    c’è Gente che ha portato risultati..ma che ha la colpa di essere vicino a Fava e Tosi…quindi viene sbattuta fuori…
    Formetini e Borghesi stanno distruggendo la Lega cercando di sbattere fuori quelli che sul territorio hanno un minimo di appeal più di loro…d’altronde… .basta guardarli e vedere chi sono…e quale peso hanno… Borghesi: 7 voti… e gli fanno fare il segretario "nazionale"…
    Gente che non saprebbe gestire nemmeno la bocciofila…

    qua lcuno appunto diceva…"da far ridere i Polli"….

  23. Probabilmente la Razzi quando è stata chiamata come assessore al Turismo della Prov.di Brescia le volpi politiche che abbiamo in Italia avranno pensato alla ragazza sprovveduta da poter giostrare come e quando gli faceva comodo, si sono trovati davanti una con le PALLE ma PALLE GROSSE, d’altronde è risaputo che chi lavora e va dritto per la sua strada in politica farà solo sentieri e questo è il risultato di quanto a mio avviso è accaduto. Certi personaggi che pur di manere con le seggiola sotto il culo si sposta a sanca/manca dovrebbero vergognarsi

RISPONDI