Moschea a Orzinuovi, i musulmani chiedono di sistemare il capannone usato durante il ramadan

0
Bsnews whatsapp

La raccolta firme della Lega? La minaccia di dichiarazione di inagibilità del locale da parte del Comune? L’associazione Integrazione Culturale di Trenzano è disposta a discutere con tutti, ma non rinuncia all’obiettivo di utilizzare, anche in futuro, il capannone di via D’Annunzio come luogo di incontro e preghiera.

La polemica è scoppiata durante il mese di ramadan, quando il via vai continuo di islamici, dopo il tramonto, ha palesato l’utilizzo che veniva fatto del capannone, preso in affitto dell’associazione (leggi la notizia). A distanza di alcune settimane, una notizia riportata stamane sulle colonne di Bresciaoggi riapre la discussione. Sono gli stessi associati a spiegare sulle colonne del quotidiano: «L’esperienza è stata positiva ed ha evidenziato la necessità di avere uno spazio in cui incontrarci. Non vogliamo allestire una moschea ma creare uno spazio di condivisione sociale e religiosa dove oltre alla preghiera si possano svolgere attività di consulenza per i problemi di lavoro e lingua che i nostri immigrati incontrano».

Presunta inagibilità del capannone? Sono i musulmani a dirsi disponibili a mettere in regola lo stabile: «Molti di noi lavorano come muratori. Se si tratta di mettere a norma i locali sistemando bagni, innalzando pareti, posare pavimenti, lo possiamo fare in pochi giorni».

In merito alla novità di un utilizzo permanente del capannone è già arrivata una dichiarazione del sindaco Andrea Ratti: «In via D’Annunzio di sicuro no. Lì non ci sono le condizioni igieniche né urbanistiche. Se presenteranno richiesta per un altro luogo, non è scontato che venga accolta. Apriremo un ragionamento, valuteremo tutte le problematiche. È un discorso da fare coinvolgendo la comunità».
(a.c.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. italia paese inerme di conquista….provaci te a costruire una chiesa in qualunque paese musulmano..te la bruciano con te dentro !

  2. lepanto… stai calmo su… adesso arrivano due signori con il camice bianco e ti fanno una punturina così la smetti di delirare… ti abbraccio…

  3. Attenzione che siamo davvero in un momento storico molto pericoloso. In nome del "vogliamoci bene" e del "siamo democratici, accogliamo tutti" stiamo annientando in pochi lustri la storia e la cultura europea.
    Attenzione a bollare come ignoranti tutti quelli che non sono d’accordo con questa silenziosa islamizzazione dell’Europa.

  4. Speriamo che davvero si apra un dialogo..e si facciano dei ragionamenti … con gli abitanti di Orzinuovi però……..basta calare le braghe e accettare sempre tutto e tutti…..basta con "avanti c’è posto per tutti" l’Italia deve pensare agli italiani..e gli Italiani all’Italia! Dobbiamo ammalarci di "patriottismo": il desiderio di conservare il carattere ed i costumi di un paese.
    W l’Italia!

  5. i signori di religione mussulmana chiedono "rispetto" per il loro credo. Non sento però alcun commento a favore di uguale rispetto dei cristiani a casa loro, dove, non solo vengono distrutte le chiese ma vengono massacrati e costretti ad andarsene. farebbe piacere che oltre alle pretese avessero anche rispetto per chi a casa loro chiedo lo stesso.

  6. certo … prima gli si concede il capannone per il ramadan e poi naturalmente diventa automatico che diventi una moschea …. che poi viene camuffato da associazione culturale o luogo di preghiera !!!!! tu gli concedi una mano e loro chiedono il braccio ….. ma nel loro paesi non funzona così !!! io ci ho lavorato in tanti paesi mussulmani e non c’è il BUONISMO dei nostri amministratori locali .

  7. in effetti non c’e’ superiorita’ culturale,ma neanche la voglia di finire sgozzati perché cristiani o infibulati perché donne,e questi un pezzetto per volta ,si prendono l’europa,perche tanto noi non ci sveglieremo

  8. Almeno loro oltre alle tasse, se la pagano e pagheranno anche l'Ici……prendesse ro esempio da loro certi partiti italiani…….ma a noi italiani questo non importa, vero!

  9. comincino a condannare le pazzie dei miliziani dell’isis e poi forse,ma forse, ne parliamo…..via gli yazidi e fanculo alle merde carnefici

  10. Caro utente "agua vt", se la discriminante sul concetto di nazionalità e diritti è il pagare le tasse a questo stato corrotto siamo proprio alla frutta. Gente come Voi che ragiona così è meglio che vada a farsi….

  11. pochi giri di parole…..gli onesti pagano le tasse e si comportano da cittadini x bene, i disonesti non le pagano.
    ed se le piace tanto, ci vada lei con tutta la sua famiglia a……

  12. Caro utente "agua tv2 si informi BENE cosa comporta essere CITTADINO di una nazione….per ilresto Voi e i Vostri amici liberalcapitalisti siete della stessa razza di sfruttatori dei Popoli e della nazioni. Basta vedere quanto il marxismo ed il capitalismo sono le due facce della stessa medaglia…

  13. gli sbagli dei politici buonisti(con i nostri soldi)li pagheranno i nostri figli siamo veramente un popolo senza cogl…..fuori l,islam dall,italia ci fanno ripiombare nel medioevo

RISPONDI