Video hard con ragazza conosciuta in chat: vigile del fuoco ricattato

2

Una chat nata per gioco che poi si è trasformata in un incubo per un vigile del fuoco di 25 anni. Stava navigando sul sito "Adotta un ragazzo" quando è stato contattato da una ragazza che si presenta come Elena, di 24 anni, francese che studia a Milano. Iniziano a sentirsi, prima su Facebook e poi lei lo invita in modo insistente a aprire un account in skype, per potersi vedere via webcam. «Si è presentata in lingerie sdraiata sul letto» racconta il ragazzo al Corsera di Brescia. Lui all’inizio rifiuta di andare oltre, ma lei poi lo insulta «dicendomi che se non avevo il coraggio si spingermi oltre ero un uomo senza attributi…». Forse per orgoglio il vigile ha deciso di partecipare al gioco hot creato dalla donna e da lì è iniziato il suo incubo.

La donna poi gli manda il video e insieme una minaccia: «Se non fai quello che ti dico rovino te e tutta la tua famiglia, capito? Quanti soldi hai? Dammeli. Altrimenti sei spacciato. Guarda che copio il video e lo invio ai tuoi amici di Facebook, ai colleghi e lo carico pure su Youtube». Lui prova a ribattere ma intanto il video viene spedito ai suoi contatti facebok e in aggiunta, racconta il giovane, «Mi accusa di aver agito di fronte a una bambina di 12 anni. Io pedofilo, capisce? Non ci dormo». Da qui parte la denuncia: i carabinieri acquisiscono il video per indagare sul reato di tentata estorsione. Al giovane non resta che aspettare, terrorizzato che questo possa fargli perdere il lavoro o peggio muovergli qualche accusa nel caso la donna fosse davvero minorenne e lui non se ne sia accorto. 

Comments

comments

2 COMMENTS

  1. E' successo pure a me purtroppo, iofortunatamente non ho facebook dunque le minacce dell aguzzina sono rimaste isolate, non ho fatto denuncia e dopo poco ha smesso di minacciarmi capendo che non mi avrebbe spillato neanke un centesimo.l'unica soluzione e' non pagare.

  2. ED EVITARE UNA VOLTA PER TUTTE DI CERCARE NOVITA’ IN CHAT E PROFONDERE ALTRETTANTO IMPEGNO NEL LAVORO O IN ATTIVITA’ COSTRUTTIVE.

LEAVE A REPLY