Quasi 500 i detective a cui si affidano i lombardi. Prime: Milano e Brescia

0

Sono 1.673 le imprese attive in Lombardia al 2014 nel settore della sicurezza (circa un quinto del totale italiano, stabili rispetto al 2013) e occupano quasi 22 mila addetti. Sono 67 le imprese specializzate nella fabbricazione di casseforti, forzieri, porte metalliche blindate, 1.163 nell’installazione di impianti elettronici e 443 i detective nei servizi di vigilanza e investigazione. La maggior concentrazione di “imprese della sicurezza” si registra a Milano con 648 imprese (38,7% del totale regionale). Seguono Brescia con 176 imprese (10,5% del totale regionale) e Monza e Brianza con 172 (10,3%). In un anno il settore sicurezza cresce percentualmente soprattutto nelle province di Mantova (+4,4%), Milano e Brescia (entrambe +1,7%). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati del registro delle imprese al 2014 e 2013 relativa alle sedi di impresa attive.

Ma chi sono i bodyguard ed i detective lombardi? Nelle ditte individuali attive nel settore servizi di vigilanza ed investigazione in Lombardia il 68% dei titolari ha tra i 40 e 59 anni, uno su nove è donna e uno su venti è nato all’estero. In Italia 8.572 imprese e oltre 100 mila addetti. In un anno le imprese crescono dell’1,1%. Nella classifica delle province, in testa Roma, Milano, Napoli e Torino. Tra le prime 20 cresce di più Bari (+10,5%). Milano prima per imprese di installazione di impianti elettronici con 410 attività. 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome