Truffe agli anziani, il Comune promuove azioni per prevenirle

0

Il Comune di Brescia ha presentato, nell’ambito di un bando regionale, un progetto finalizzato alla prevenzione delle truffe ai danni degli anziani e al supporto psicologico delle vittime di tali reati. L’iniziativa, che ha un costo complessivo di 8.943 euro, di cui 7.154 finanziati dalla Regione Lombardia, sarà realizzata nel periodo che va da settembre a novembre del 2014.

 

Il progetto comprende alcune azioni tra le quali la prevenzione delle truffe attraverso interventi formativi-informativi e di supporto, promossi dagli agenti della polizia locale in collaborazione con una psicoterapeuta nei luoghi di aggregazione delle persone anziane come, ad esempio, centri diurni comunali, associazioni di volontariato che si occupano degli anziani e parrocchie. Analoghe azioni mirate alla prevenzione saranno eseguite in occasione dei soggiorni climatici a Cesenatico e Loano, organizzati dal Comune di Brescia a favore delle persone anziane.

L’amministrazione comunale intende, inoltre, dare vita a una rete di collaborazione con i medici di famiglia al fine di supportare nel miglior modo possibile le vittime. In particolare i medici di famiglia saranno contattati, previo consenso della vittima, da una psicoterapeuta al fine di informarli su ciò che è accaduto ai pazienti e sullo stato psicofisico della persona che ha subito il reato. Sarà attivato anche un servizio di pronto intervento psicologico per fornire un sostegno agli anziani, che si attiverà in caso di emergenza su chiamata delle forze dell’ordine che ricevono la denuncia. Non solo. Le persone che si occupano a vario titolo degli anziani frequenteranno corsi di formazione che consentiranno di sensibilizzare gli operatori in ordine alle modalità utilizzate per compiere i reati. Sarà assicurato un supporto economico agli ultrasessantenni e un sostegno psicologico alle vittime. Infine sarà redatta un’analisi psicosociale del fenomeno.

Il bando finalizzato alla realizzazione di iniziative di prevenzione e contrasto ai reati commessi ai danni degli anziani, al quale ha partecipato il Comune di Brescia, fa riferimento alla legge regionale numero 9 del 3 maggio 2011, dal titolo “Interventi regionali per la prevenzione e il contrasto della criminalità”. Attraverso questa norma la Regione Lombardia intende promuovere lo sviluppo della convivenza civile attraverso interventi nei settori della prevenzione e della lotta contro la criminalità e attraverso iniziative di sostegno alle vittime.

 

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY