Schianto tra due auto a Verolanuova, non ce l’ha fatta la piccola Greta

    0

    Non ce l’ha fatta la piccola Greta: dopo aver lottato per la vita ieri, intorno alle 13.30 si è spenta. Quel terribile schianto avvenuto a Verolanuova ha tolto la vita anche a lei. Il tragico frontale aveva già spezzato la vita al suo fratellino di 11 anni che era morto sul colpo e al giovane rumeno alla guida di una delle due auto coinvolte. Greta era entrata subito in arresto cardiaco dopo l’incidente, era stata rianimata e  trasportata prima all’ospedale di Manerbio e poi al Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Ma le cure non sono bastate e la piccola si è spenta. Unico sopravvissuto il papà dei due bimbi, Dorino Roberto Facchinelli, 44 anni, rimasto ferito ma in modo non grave nell’incidente, immerso nel dolore di questa tragedia che ha spezzato tre vite.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Credo che non ci sia più nulla da commentare ……. Anche perché i miei commenti rispetto a chi provoca queste tragedie indistintamente dalla razza e dalla religione ……… so già che me li censurano ………….. che dire a questi genitori, a questi nonni, non posso nemmeno immaginare il loro dolore ………. Prego per loro e gli sono vicina anche se non li conosco.
      X Tutti i nostri politici che permettono queste cose ogni santo giorno : Ma possibile che ha voi non capiti mai una disgrazia simile che vi faccia veramente mettere la testa a posto !!!!!!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!
      E quando… dico quando…. entrerà stà benedetta legge dell’ omicidio stradale…… la staimo aspettando da tanti di quegli anni che siamo lo zimbello non dell’ Europa…. del MONDO INTERO !!!

    2. Dovesse succedere una cosa del genere a qualche mio familiare non me la prenderò con gli immigrati: me la prenderò con 3-4 italiani scelti a caso fra quelli che li coccolano….è tempo che paghino loro per le tragedie provocate dai loro amici migranti.

    3. CHE SIA ITALIANO, FRANCESE O SENEGALESE CHI PROVOCA TALI DISGRAZIE DEVE ESSERE MALEDETTO.
      PERMANE IL FATTO CHE A MAGGIOR RAGIONE CHI E’ OSPITE IN UN PAESE "NON SUO" DEVE SEVERAMENTE ATTENERSI ALLE REGOLE BASILARI DI CONVIVENZA CIVICA.
      QUINI BASTA NON NE POSSIAMO PIU’. MA A VOI PIACE PRENDERLO IN ….? MI PARE PROPRIO DI SI CARI ITALIANI. FATEVI UN GIRO NEI LORO PAESI E POI MI DIRETE. IN ROMANIA CHI TOCCA UN BAMBINO LO SEPPELLISCONO, QUI LO MANDIAMO IN STRUTTURE PROTETTE. FARETE TUTTI LA FINE DEGLI INDIANI NE SONO CERTO.
      PADANIA LIBERA ANCHE DAI COCCOLAIMMIGRATI(CAT TO-COMUNISTI) PROBABILMENTE DIPENDENTI DEL SETTORE PUBBLICO

    4. Tu che generalizzi che dici dei leghisti che rubano il danaro degli italiani che ne dici? Tutti i leghisti sono delinquenti o solo quelli che rubano?

    5. Ragiona una attimo: nel caso specifico il fatto che il ragazzino sia rumeno non conta proprio nulla. La responsabilità maggiore ce l’ha chi (ed é un italiano) ha prestato una macchina così potente ad un ragazzino neopatentati. Siccome é italiano tutti gli italiani hanno colpa?

    6. Concordo pienamente con Giuro, il problema vero non solo gli immigrati, ma i loro protettori italiani che continuano a farli arrivare per fare diventare l’Italia un paese del terzo mondo come vorrebbe chi controlla la finanza mondiale. E poi basta con la storia che anche gli italiani delinquono, non è una giustificazione che vale per gli stranieri, a maggiore quando sono ospiti indesiderati (clandestini).

    7. Che schifo leggere i razzisti che sciacallano sulla morte delle persone. Veramente da vomito. Sono loro il quarto, non i l terzo mondo. Condoglianze alle famiglie e perdonate questo poveretti che non sanno quello che si fanno.

    8. L’Europa in generale, e l’Italia in particolare, si stanno suicidando! Questa è la verità. Se poi aggiungiamo che in questo periodo le uniche preoccupazioni dei politici locali sono dove mettere i clandestini o fare le notti bianche….ma dove volete che si vada?? Tanto a buttare via i soldi degli altri non si fa mica fatica!!

    9. andava veloce. Questo è il punto. Andiamo sempre tutti troppo di fretta, giovani e non. E questo non va mai bene, che si tratti del nostro lavoro o della nostra vita privata, corriamo pure quando andiamo a spasso ed ovviamente moltissimi di noi corrono quando si mettono alla guida. Troppe volte ci si accanisce contro immigrati che, come chiunque, sono coinvolti in incidenti stradali dalle drammatiche conseguenze. Ma ricordiamoci che noi italiani siamo tra i cittadini europei piu’ incivili quando ci mettiamo alla guida di un veicolo, a due o quattro ruote.

    LEAVE A REPLY