Il sindaco Del Bono “oggi” su Facebook parla di calcio e solidarietà “ghiacciata”

0

Tutti i giorni (o quasi) alle 14 Bsnews.it vi propone l’aggiornamento su cosa il sindaco di Brescia Emilio Del Bono sta postando, commentando e divulgando su Facebook…

Dopo la breve pausa di agosto (solo una settimana) trascorsa a Temù tra i monti dell’Alta Valle Camonica, il sindaco Del Bono è tornato in città e attivo su Facebook. Ad attenderlo c’era già una sfida, lanciata dal campione olimpico Andrea Cassarà che ha invitato lui e il vicesindaco Castelletti a partecipare alla doccia gelata virale in favore della Sla.

Del Bono non ha nè accettato nè rifiutato, ma si è limitato ad un commento diplomatico: “La secchiata è un poco una scemenza ma se questo serve a raccogliere fondi allora la vedo benevolmente”. A quel punto un amico virtuale lo ha invitato ad occuparsi d’altro in qualità di sindaco e lui ha prontamente risposto: Certo…come sindaco devo garantire servizi alla persona di qualità. Come cittadino cerco di contribuire nel mio piccolo alla raccolta fondi”.

La domenica social di Del Bono è proseguita con la condivisione di un’immagine scattata dallo stesso sindaco durante l’incontro di calcio tra Brescia e Latina allo stadio Rigamonti. Qualcuno gli chiede se ha pagato il biglietto d’ingresso e lui non tarda a pubblicare la foto del suddetto cartaceo accompagnata dal messaggio: “Ovvio, ho pagato”.

Il lunedì del sindaco di Brescia inizia, invece con il post-denuncia di una cittadina che lamenta un presunto disservizio da parte di un addetto al centralino della Prefettura e chiede al sindaco di intervenire, aggiungendo: “Brescia merita di più in qualità..anche nella formazione di un banalissimo centralinista..Se questo è il biglietto da visita della Prefettura..nn voglio immaginare il resto!”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ma perchè DelBono non pensa a lavorare invece di fare il giovanile sui social network? Verrebbe sicuramente più apprezzato, e magari anche rieletto.

  2. Credevo che Brescia non avesse un sindaco. Ora vedo che è ricomparso e che è lo stesso che aveva nei mesi scorsi. Sono ancor più preoccupato. Basta con le sciocchezze: si dia da fare perché c’è tanto da fare.

LEAVE A REPLY