Accoglienza profughi, la Prettura smentisce: “Nessuna requisizione di case private”

0
Bsnews whatsapp

“Smentisco categoricamente la volontà di requisire case sfitte ai privati cittadini”. Questo quanto dichiarato al Corsera di Brescia dal prefetto Livia Narcisa Brassesco Pace in risposta alle polemiche nate in seguito alla circolare inviata nei giorni scorsi dal viceprefetto Salvatore Pasquariello ai sindaci in cui si chiedeva che fossero trovate soluzioni per ospitare i profughi in arrivo anche attraverso misure “consistenti nell’adozione di provvedimenti di requisizione d’urgenza di idonee strutture” come previsto dall’ ex art. 2 del T.U.L.P.S. L’invito ha fatto storcere il naso a parecchi sindaci, quello di Trenzano in testa che ha voluto rispondere pubblicamente al Prefetto con una lettera dai toni molto duri e accesi.

Stessa indignazione anche da parte dell’assessore regionale alla Sicurezza, Simona Bordonali che all’Ansa ha dichiarato: “La Regione Lombardia si opporrà con qualsiasi mezzo a questa scelta della Prefettura, che se confermata si rivelerebbe gravissima ed estremamente discriminatoria – per poi concludere – Siamo pronti a fare fronte comune con tutti gli enti locali che si sono già scagliati contro questa proposta demenziale. Attendo fiduciosa una doverosa smentita”. Smentita che non si è fatta attendere. Il prefetto infatti ha voluto precisare che si trattava solamente di un invito ai sindaci del territorio per trovare la disponibilità presso associazioni, alberghi ed eventuali edifici pubblici inutilizzati. Il problema dei 347 profughi da accogliere e collocare però resta ancora da risolvere.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. basta andare sul sito comune di trenzano e leggere gli allegati che comprovano quanto dichiara il bravissimo sindaco bianchi !!
    requisire strutture private per accogliere , prima requisiscano i palazzoni e le dimore dorate della casta , poi vediamo che succede…..
    BRAVO BIANCHI !!!!

  2. Questi sono capaci di tutto….venite, venite a prendere le nostre case per darle ai vostri fratelli migranti, vi aspettiamo a braccia aperte.

  3. L'invasione è' iniziata , siamo già degli sconfitti ,le forze dell'ordine cercano di non reagire xche hanno paura, stiamo perdendo la NOSTRA Italia .Prepariamoci alla nostra definitiva disfatta .

  4. Nel caso si arrivasse ad una aberrazione del genere basta smontare i servizi igienici,lavello della cucina compreso,per renderla inagibile senza danneggiarla.

  5. L’illustrissima signora prefetta farebbe bene a leggersi i commenti che girano online sulla sua insistenza per trovare case e hotel per questi clandestini….ABOLI RE LE PREFETTURE!

  6. Che schifo di paese siamo diventati…ce la stiamo facendo sotto…per paura di andar controcorrente e apparire razzisti…buttiamo il nostro paese…ha ragione il sindaco Bianchi perché non li mandiamo nelle case dei nostri politici, nei palazzi dorati….svegliamoc i…
    prima di arrivare alla disfatta completa!!!!

  7. Questa Signora, degna erede della Cancellieri, che dovrebbe garantire la sicurezza dei cittadini bresciani non è in grado neanche di garantire la sicurezza di se’stessa, visto che ha dichiarato ai giornali di essere stata narcotizzata e rapinata a casa sua. Comunque se aboliscono le provincie, devono anche abolire le prefetture che non servono proprio a niente.

  8. come certe parsone arrivano ad occupare posti di rilievo ormai e’ noto , comunque e’ sicuro che continuando con 1000 sbarchi al giorno prima o poi dovranno sequestrare le case sfitte.

RISPONDI