Emergenza immigrati: il sindaco di Trenzano diffida la Prefettura

23

Parole dure, pesanti, indirizzate al più alto ufficiale rappresentante dello Stato nella nostra provincia, il Prefetto Narcisa Brassesco. Sono quelle scritte dal sindaco di Trenzano Andrea Bianchi all’indomani della ricezione della lettera inviata dallo stesso Prefetto a tutti i primi cittadini bresciani, informandoli sulla possibilità che lo Stato requisisca strutture sia pubbliche che private per far fronte all’emergenza abitativa degli immigrati richiedenti asilo politico. Bianchi non ci sta, e replica diffondendo pubblicamente la risposta inviata al Prefetto, che riportiamo qui sotto in integrale. A pensarla come Bianchi, eletto nel 2013 (secondo mandato) in una lista civica con l’appoggio esterno di Fratelli d’Italia, sarebbero molti sindaci bresciani, ma fino ad ora il gesto più eclatante, che sta avendo una risonanza notevole sui social network, è stato il suo.
(a.c.)

 

Data 26/08/2014 – Prot.: 6427
Oggetto: Afflusso cittadini stranieri – Minacce di requisizioni – Risposta al Prefetto.

A riscontro della Vostra, datata 19.08.2014 prot. 22493 ed avente ad oggetto "Afflusso cittadini stranieri a seguito di ulteriori sbarchi. Impellente necessità di individuare altri posti. Richiesta di collaborazione", pur leggendo le Vostre motivazioni, lo scrivente ribadisce l’assoluta indisponibilità del Comune di Trenzano all’accoglienza dei cittadini extracomunitari per le ragioni che ho già esposto alla S.V. nella mia precedente, inviata tramite fax in data 30.07.2014, e diffida la S.V. a requisire qualsiasi struttura/immobile comunale e/o privato sul territorio del Comune di Trenzano senza l’indispensabile preventivo consenso del legittimo proprietario.

Sia permesso rammentare alla S.V. che, secondo quanto disposto nella Costituzione della Repubblica ITALIANA (Art 42, commi 2 e 3), la proprietà privata è riconosciuta e garantita dalla legge e può essere, solo nei casi preveduti dalla legge, e salvo indennizzo, espropriata per motivi di INTERESSE GENERALE. Nella fattispecie non si ravvede quale interesse generale ITALIANO, così come previsto dalla Costituzione ITALIANA, possa giustificare requisizioni di strutture pubbliche e/o private ad ITALIANI, nonché utilizzare risorse finanziarie di ITALIANI, per accogliere e mantenere in ITALIA cittadini STRANIERI.

Si ritiene altresì che la beneficenza recentemente ostentata dallo Stato ITALIANO nei confronti di cittadini STRANIERI esuli dalle prerogative dello stesso ed ancor meno sia giustificabile da uno STATO, quello ITALIANO, il cui debito pubblico che pesa esclusivamente sulle teste degli ITALIANI continua a crescere vertiginosamente, mentre le risorse messe a disposizione degli ITALIANI continuano a diminuire tragicamente. Ogni padre di famiglia che indebitasse se stesso e la propria famiglia, creando sofferenza ai propri figli, per fare beneficenza sarebbe unanimemente riconosciuto come un pazzo degenerato irresponsabile.

Ci sono ITALIANI, padri e madri di famiglia, imprenditori artigiani ed operai, sull’orlo della disperazione, alcuni dei quali suicidi, a causa della gestione folle di questo STATO pazzo degenerato ed irresponsabile. Per questa ragione il sottoscritto si permette di richiamare la S.V. al senso del dovere che l’alto ruolo istituzionale ricoperto richiede, iniziando finalmente ad occuparVi degli ITALIANI, i quali con i loro immensi sacrifici hanno costruito questo Paese e continuano, nonostante tutto, a pagare il Vostro lauto ed intoccabile emolumento.

Con la massima osservanza, ma nell’interesse e per rispetto dei miei concittadini.

Il Sindaco
Andrea Bianchi

 

Comments

comments

23 COMMENTS

  1. Un sindaco che da il bene per la sua popolazione bravissimo Un prefetto che fa il bene solo degli extracomunitari e non di chi gli paga lo stipendio malissimo vergogna

  2. ..e basta ! siamo ormai un paese ad altissimo rischio terrorismo , l’affluenza continua di soggetti non meglio identificati che dalla libia ( chissà perchè da lì ???? ) cercano approdo in suolo italiano, ben sapendo che è praticamente impossibile dargli una identità vera , è il metodo consolidato dagli estremisti islamici , di introdursi in italia liberamente .
    già vi sono molte cellule silenti in italia reclutate nelle moschee delle nostre pie provincie , pronti a scatenare una vera e propria guerra alla nostra pace, alla nostra cultura , alla nostra gente , e noi siamo inermi e passivi . fino a quando ? cosa deve succedere affinchè vi sia una stretta assoluta su questi clandestini ( perchè ovviamente poi scappano dai centri di raccolta ) che infestano le nostre città , che riempiono le nostre carceri costruite e pensate per raccogliere i nostri delinquenti , non quelli di mezzi europa e di mezza africa .
    il problema è semplice , studi approfonditi evidenziano la non remota ipotesi di uno scontro di civiltà da qui a qualche anno purtroppo ……epicentro italia e parte dell’europa…..l’is is è in italia , lo sappiamo ma facciamo finta di niente …..dobbiamo attendere la catastrofe per alzarci dai nostri divani ??

  3. attendiamo con ansia l’entrata nella ue della turchia , porte aperte all’islam dunque se così fosse…visto anche che è uno stato decisamente occidentale da una parte , termendamente islamico dall’altra ! vedasi le chiese cristiane bruciate e i diversi sacerdoti assassinati .

  4. bravo , bravissimo sindaco ! apprezzo e sottoscrivo in toto le motivazioni scritte nella lettera .
    è vero , un conto è il facile buonismo gratuito e fine a se stesso e che serve come palliativo, un conto è la reltà amara , amarissima di una situazione che ci vede in balia di un assalto continuo e senza fine di stranieri di tutte le razze mantenuti da un italia allo sfascio, senza contare i rischi di terrorismo e di malattie a noi sconosciute…..veda si ebola !
    basta, non ne possiamo più , se lo stato non è capace di far fronte a questa situazione che si protrae da decenni , che dobbiano fare , attendere un qualche attentato , una qualche rivolta di questi clandestini per sostituire uno stato incapace ? ma che lo dicano una volte per tutte …..
    bravo sindaco , 10 100 1000 bianchi !

  5. Complimenti al Sindaco di Trenzano, finalmente uno con le palle che si ribella ai diktat romani come Oscar Lancini. Temo però che adesso partirà qualche indagine sul suo conto visto che in Italia usano questo metodo per mettere a tacere chi da’ fastidio ai poteri forti.

  6. Andiamo proprio bene. C’è ancora gente che crede a quello che scrive la Prefettura….Quella stessa prefetura che smentisce un suo documento!!! Ha smentito tutto???poi queste cose le fanno ugualmente. ma Vi rendete conto chi ci governa???Il sig. Alfano, dopo anni di sbarchi dice che distruggeranno le navi usate per gli "importare" clandestini!!!Ridico li questi politici che prima negano ciò che poi fanno. Vedesi il sig. Renzi che diceva che non sarebbe MAI andato al governo senza aver vinto le elezioni ( "frega" l’amico Letta). Mai al governo con Alfano e poi fa il governo con lo stesso. Mi sa che tanti italiani sono dei BOCACIU’e anche masochisti. Prossima tappa Vi fregano le pensioni….

  7. come no? certo che la prefetta può ospitarli: comincerà appena tu andrai volontario a presidiare i confini della Patria.

  8. Alla fine della fiera questi clandestini li stanno distribuendo dove ci sono sindaci del pd (peggio per chi non andando a votare ha permesso che i coccolaimmigrati vincessero) o dove ci sono le associazioni coccolaimmigrati che ci guadagnano sopra.

  9. Finalmente un "politico" che tira fuori gli attributi e non fa il "finto buonista"….grazie sindaco Bianchi, da parte di un italiana che insieme a tanti italiani ha fatto "immensi sacrifici per costruire questo Paese" …e lo vede sgretolarsi per colpa di "falsi,ipocriti buonisti" GRAZIE!

  10. Si può essere d’accordo o no con la posizione del Sindaco Bianchi. Di sicuro sarebbe interessante avere una documentazione su quanto di concreto ha fatto per aiutare i suoi concittadini italiani in difficoltà.

  11. Ecco che è arrivato il "buonista"…..certo che se i soldi lo Stato e di conseguenza i Comuni Italiani li sperperano per andare a prendere tutti quelli che arrivano sui gommoni…. non ne hanno certo per gli italiani in difficoltà…..infor mati caro prima di scrivere!!!

  12. Che il sindaco Bianchi adesso non venga perseguitato da chi ne trae profitto io sto dalla sua parte anche se non la conosco mi congratulo con lei finalmente qualcuno che si occupa di noi non mollare Sindaco

  13. Che il sindaco Bianchi adesso non venga perseguitato da chi ne trae profitto io sto dalla sua parte anche se non la conosco mi congratulo con lei finalmente qualcuno che si occupa di noi non mollare Sindaco

  14. Sarebbe un grande se fosse vero quello che dice. Ma é falso, ampiamente smentito dalla Prefettura. Non é grande chi si fa bello spaventando i suoi cittadini diffondendo notizie false e proponendosi come protettore.

  15. Che il sindaco Bianchi adesso non venga perseguitato da chi ne trae profitto io sto dalla sua parte anche se non la conosco mi congratulo con lei finalmente qualcuno che si occupa di noi non mollare Sindaco

  16. per chi dice che la cosa non sia vera, mi spiace per voi, io ho letto la lettera delle prefettura, ed è esattamente come sostiene il Sindaco Bianchi, che poi la prefettura abbia "ritrattato"… bhe si è solo sparata l’ennesima figura del piffero. E a voi piddini di Trenzano, se avete tanto a cuore i clandestini, nessuno vi impedisce di ospitarli volontariamente in casa vostra!

LEAVE A REPLY