Emergenza profughi, i sindaci d’accordo col Prefetto per trovare una soluzione

39
Bsnews whatsapp

Incontro a palazzo Broletto questo pomeriggio per il Prefetto Livia Narcisa Brassesco Pace e un gruppo di sindaci bresciani per trovare soluzioni idonee alloggiative a favore degli stranieri richiedenti asilo e destinati alla nostra provincia.

Dopo il secco no pronunciato nei giorni scorsi da alcuni primi cittadini leghisti circa la possibilità di accogliere nuovi stranieri nei propri comuni, il Prefetto ha scelto di incontrare anche altri amministratori locali, in particolare i sindaci di Castenedolo, Desenzano del Garda, Edolo, Gavardo, Idro, Iseo, Leno, Rovato e Salò con la finalità “di rendere ancora più partecipi le amministrazioni locali in ordine ad un fenomeno che si registra in continua evoluzione e che, ad oggi fa registrare presso il comune capoluogo il 60 per cento delle presenze straniere in ambito provinciale, si legge in una nota della Prefettura”.

Stando alla nota i sindaci, ”in un’ottica di condivisione delle necessità emergenti, hanno dichiarato la loro disponibilità ad incontrare gli amministratori dei comuni limitrofi al fine di meglio rappresentare la situazione e, al contempo, di consentire alla Prefettura di disporre di un quadro cognitivo più completo, anche in relazione al preventitvato arrivo, nei prossimi giorni, di un ulteriore centinaio di immigrati”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

39 COMMENTI

  1. Così non si crea integrazione, ma solo clandestinità (ovviamente respinti da Austria e Germania). Spero davvero che mare nostrum chiuda domani

  2. Poi le autorità si lamentano di non avere i soldi per rimandarli indietro. Basterebbe smettere di mantenerli e soldi si troverebbero subito.
    Invece noi siamo talmente furbi che facciamo crescere i terroristi in casa nostra

  3. Siamo noi in emergenza !!! Spero che "FORTUNA" faccia seguire alle parole i fatti e ne ospiti almeno uno a casa sua. Appena avviene, pubblicate la notizia… noi ttt aspettiamo !!!

  4. Se fortuna deve ospitare a casa sua un profugo, tu sarai sarai già sul confine a fare la guardia ed impedire l’invasione. Restaci mi raccomando. Sei la nostra unica speranza….

  5. Alla fine si calano sempre le braghe davanti a questo stato ladro e finto buonista…..abbiamo tante famiglie italiane che fanno le acrobazie per arrivare a fine mese…devono venire prima gli italiani…la dobbiamo capire! Ma mi sa che ormai è troppo tardi…mi dispiace solo per i nostri bambini…..ho paura che verranno anni per loro, veramente bui! Altro che "integrazione" e "razzismo", qui si sta facendo del razzismo al contrario! Viva l’Italia!

  6. Se tutti gli altri stati europei sono contro "Mare Nostrum" ci sarà un motivo: lì che sta al governo fa l’interesse dei proprio cittadini e non quello dei disgraziati di tutto il mondo. Oltretutto i numeri stanno diventando ingestibili a ogni livello (altri 4.000 arrivati nello scorso fine settimana).
    Io sto con il sindaco di Trenzano, prima vengono le nostre famiglie e dopo gli altri.

  7. Quando se ne va questa prefetta? A sto punto al posto di prefetto potevano metterci direttamente la kyenge tanto è uguale…comunque se il sindaco del mio comune si azzarda a prendere qualcuno di questi clandestini ci sarà un bel po’ di gente che andrà in comune a protestare.

  8. Se guardiamo appena fuori da nostro orticello, c’é l’inferno. Massacri, guerre, persecuzioni. E questo appena fuori casa, in Libia per esempio. Chi scappa rischia la vita e spesso muore. Chi da addosso ai poveracci, ci provi ad attraversar a piedi il deserto o il mare con un gommone, inseguito da bande di assassini. Pensare al proprio egoismo, serve forse per non voler vedere la sofferenza così grande e diffusa nel mondo? Illusione.

  9. non attraversano più il mare in gommone ma sulle navi della marina militare……e ,visto che scappano,la voce che son mantenuti senza dover lavorare ,non attirera’ proprio nessuno?son solo dei disperati?ho i miei seri e fondati dubbi

  10. Caro orticello, mia madre pluriottantenne ha vissuto la seconda guerra mondiale…era di famiglia contadina…..erano in otto fratelli….mangiava no polenta tre volte al giorno…solo polenta….quando andava bene con i fichi secchi…o con un po’ di latte…..i bambini in inverno stavano nella stalla tutto il giorno perché era il posto più caldo…… sua madre aiutava i partigiani …rischiando la propria vita e quella dei suoi figli….mia madre come tanti altri che sono fortunatamente ancora in vita hanno ricostruito l’Italia facendo veramente la fame…ma non hanno mai lasciato il loro paese…..anche se le bande di assassini giravano anche nel nostro bel paese.

  11. Nonostante l’intervento delle nostre navi nell’ultimo anno sono morte circa 2mila persone, mentre cercavano di attraversare il mare. DUEMILA PERSONE. Non si attraversa il mare con questo rischio se non si é disperati. Chi vuol far cambio con un rifugiato? Avanti il primo !

  12. Il paragone con i nostri emigranti di più di 100 anni fa non regge: nessuno dava loro vitto e alloggio, scheda telefonica, sigarette, diaria giornaliera e se sgarravano li ammazzavano senza pietà.

  13. Il paragone con i nostri emigranti di più di 100 anni fa non regge: nessuno dava loro vitto e alloggio, scheda telefonica, sigarette, diaria giornaliera e se sgarravano li ammazzavano senza pietà.

  14. Il paragone con i nostri emigranti di più di 100 anni fa non regge: nessuno dava loro vitto e alloggio, scheda telefonica, sigarette, diaria giornaliera e se sgarravano li ammazzavano senza pietà.

  15. Neri? Grandi e grossi? Devono fare davvero paura! Se poi il PD li fa diventare anche comunisti allora c’è davvero da essere spaventati! Io chiamerei la Guardia Nazionale Padana e chiederei di essere messo sotto protezione, magari con un bel tanko sotto casa, non si sa mai…

  16. I tempi sono cambiati, ma le migrazioni ci sono sempre state. Gli italiani in realtà non hanno mai smesso di emigrare, lo fanno anche adesso. Devi poi distinguere chi emigra per cercare lavoro (5 milioni in Italia), dai rifugiati che scappano alla guerra (meno di 100mila, compresi i nuovi arrivi). L’assistenza ai rifugiati é limitata nel tempo, non in eterno.

  17. Ma il coccolaimmigrati sta online h24 a difendere i clandestini e il pd? Non ha una mazza da fare oltre a rispondere a tutti con le solite castronerie buoniste? Ci guadagna con gli immigrati? è un pensionato/nullaface nte amante del genere black o solo un innocuo spara-caxxate?

  18. Basta chiamarli profughi, sono clandestini punto e basta! Capisco quando arrivavano dal medio oriente come siriani o similia, ma accogliere gente senz’arte ne parte dall’africa centrale e mantenerla per anni a spese dei contribuenti è uno schifo.Il tutto mentre ci sono italiani che mangiano una volta al giorno e non hanno soldi per curarsi.

  19. immagino paesi come Iseo Salò Desenzano quando avranno decine di extra che ciondolano tra le panchine le piazze o dormono nelle aiuole, li voglio proprio vedere l estate prossima !!

  20. Ma cosa volete cari cittadini Italiani???Avete votato Renzie???Tenetevelo con tutte le sue buffonate e bugie.La barzelletta di mare nostrum è esemplare. Dicono che salvano vite umane quando, con le navi vanno a prendere migliaia di peresone ogni giorno davanti alle coste libiche. Smettetela , per cortesia, di credere a queste menzogne. Ci stanno semplicemente svendendo al miglior offerente….In Algeria, in Egitto , in Tunisia, in Nigeria non c’è nessuna guerra….Questi vengono importati com manovalanza a basso prezzo per ridurre l’Italia come un’entità produttiva a basso costo e a bassa tecnologia….Contin uate così, piddini, pidiellini e amici del sodomita….state facendo un ottimo lavoro per il Capitale mondialista….

  21. Certo e xché no, altri profughi a me basta mantenere il mio inquilino che da quasi due anni abita in casa mia ,senza contratto D affitto xché il tribunale ha deciso la chiusura obbligatoria di esso fissata al 24/11/2012 e così è stato chiuso nella stessa data doveva andarsene ma è ancora ad oggi ad occupare la casa, mi dovrebbe più di diecimilaeuro ma non si vede neppure un centesimo , e lui tranquillo occupa tanto gli fate nulla lui ha i diritti e io i doveri,concludo ma potete immaginare quello che potrei aggiungere , non è più un fattore esclusivamente a tu per tu è anche un fattore per noi italiani i prefetti,lo stato la polizia di stato municipale i carabinieri ,il tribunale dove sono ? Al loro posto ma per aiutare gli extracomunitari certamente non noi italiani ,le leggi vengono applicate per loro non per noi ,noi italiani andiamo male? eh si ,ma per forza tutti aiutano loro devono mantenere loro ,e dove vanno a prendere il denaro nelle nostre tasche . Loro poveri cristi io intanto mi trovo nella…..

  22. Se é per quello anche il mio inquilino, italianissimo, sta cominciando a non pagarmi l’affitto. Ha difficoltà sul lavoro, lo pagano una volta sí e una volta no, ha un bimbo di 7 anni e la moglie lavora a ore e guadagna poco. Che devo fare? Lo prendo per il collo oppure porto pazienza sperando che vada meglio?

  23. Non ascoltare il coccolaimmigrati racconta-frottole: hai sbagliato ad affittargli casa, piuttosto meglio tenerla sfitta. Se gli rendessimo tutti la vita impossibile se ne andrebbero spontaneamente. Io ho risolto con la musica a palla alle 3 di notte dal garage sotto casa del marocco di turno: tempo un mese è emigrato in francia.

  24. no comment, i Sindaci che accetteranno lo fanno per 2 motivi: 1 quello più nobile, per ideologia – 2 quello più meschino, per fare carriera politica.

RISPONDI