Dissesto idrogeologico, la Lombardia interviene con 530mila euro in tre comuni bresciani

4
Bsnews whatsapp

"Ancora una volta la Regione Lombardia è intervenuta per coprire le spese che gli enti locali si trovano costretti a sostenere a causa dei danni provocati dal maltempo". Con queste parole l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali ha presentato la delibera, approvata stamattina in Giunta, relativa al sostegno economico agli enti pubblici colpiti da calamità naturali.

FONDI PER SANARE I DANNI – "L’investimento – ha spiegato l’assessore – è pari a 1 milione di euro e andrà a coprire le spese per il ristoro dei danni causati da eventi calamitosi che si sono verificati tra il 25 dicembre 2013 e il 14 marzo 2014. Nello specifico, queste risorse saranno destinate ai territori di Brescia e Pavia, particolarmente danneggiati in quel periodo". "Il provvedimento, che arriva in seguito alla dichiarazione dello stato di emergenza regionale – ha continuato l’assessore -, è destinato a province e comuni per il ripristino dei versanti e per il ristoro dei danni relativi ai dissesti idrogeologici che hanno interessato le strade di competenza provinciale e andrà a coprire tra il 70 e il 100 per cento delle spese previste dagli interventi".

MESI DIFFICILI – "Questi ultimi mesi – ha concluso l’assessore Bordonali – sono stati particolarmente difficili sotto il profilo metereologico e i danni che il maltempo ha causato in Lombardia sono stati davvero considerevoli. Per questo non intendiamo lasciare soli gli enti locali e abbiamo deciso di intervenire con tutte le risorse a nostra disposizione".

I contributi regionali saranno così ripartiti:

– 170.000 euro alla Provincia di Pavia per la messa in sicurezza del versante sulla Sp 18 in zona Comune di Varzi;

– 260.000 euro al Comune di Agnosine (Bs) per spese di prima emergenza e post emergenza relative alla messa in sicurezza della Sp 31;

– 155.000 euro al Comune di Serle (Bs) per la messa in sicurezza del versante sulla Sp 41;

– 115.000 euro al Comune di Pertica Alta (Bs) per la messa in sicurezza del versante sulla Sp 50;

– 300.000 euro al Comune di Rocca de’ Giorgi (Pv) per la messa in sicurezza del versante sulla Sp 198.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

4 COMMENTI

  1. Vediamo se censurate anche questa: La Signora Bordonali si vanta di fare solamente il suo dovere. Ricordo alla stessa che l’importo degli stanziamenti fatti è sicuramente inferiore allo stipendio che la medesima percepisce per il suo mandato in regione. Quindi noi contribuenti spendiamo di più per il mandato della Bordonali che per le frane. Meditate popolo padano

  2. Ehi Lumbard! Stai facendo polemica sul nulla per attaccare la Bordonali. Gli stipendi sono pubblicati sul sito della Regione e sono notevolmente inferiori . allo stanziamento per le frane, non diffondiamo notizie false.
    Al di lá di questa polemica inutile, brava la Bordonali che si impegna per il territorio bresciano. La sua attenzione non è mai mancata e con serietá e passione segue la protezione civile bresciana e lombarda.
    Il dissesto idrogeologico è un problema molto serio del nostro territorio ed avere un assessore che si interessa alla previsione/prevenzio ne, è sempre presente durante le emergenze e aiuta i sindaci a ripristinare il territorio danneggiato penso meriti un plauso.

RISPONDI