Tenta di strangolare la moglie, la figlia di 8 anni chiede aiuto e salva la mamma

0

E’ finito in manette un operaio di Capo di Ponte in Valcamonica che ha tentato di strangolare la moglie. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri che lo hanno colto sul fatto: non  nuovo a comportamenti violenti con la coniuge, che aveva già mandato più volte in ospedale, questa volta sembrava intenzionato ad andare oltre. La donna nei giorni scorsi aveva espresso preoccupazioni per la sua incolumità e quella dei suoi figli ai Carabinieri di Capo di Ponte che, scrive il Giornale di Brescia, hanno deciso così di intensificare i passaggi nei pressi dell’abitazione della donna.

E sabato il violento episodio si è di nuovo verificato: è stata la bambina di 8 anni, spaventata da ciò che stava accadendo, a chiamare alcuni parenti che vivono vicino e che a loro volta hanno contattato gli agenti. Intervenuti subito hanno messo in manette il 45enne. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Gentile Sig.ra Luisa Zampedri, le leggi già esistono, vedi quella sul Femmilicidio, voluto dalle Donne Parlamentari, specialmente le Sinistrolese, e le femministe dove sono? La Boldrini pensa solo alle donne extracomunitarie,e dopo la legge sul Femilicidio, se ne è lavate le mani.Crede di essere un Dea??????

  2. Sig.ra Luisa Zampedri,esiste già la Legge in merito al femilicidio,una legge x coprire l’incapacità del Governo nel’ affrontare il problema, e far contente le donnine parlamentari,compres a la Boldrini.In effetti l’onorevole(in minuscolo) Boldrini guarda più ai diritti degli extracomunitari,che alla tutela delle donne vittime delle violenze, meditate gente meditate.

LEAVE A REPLY