Viaggiatori stranieri senza biglietto: nuovo caso di aggressione su un autobus cittadino

24

A volte la vittima è l’autista, a volte il controllore. A volte l’episodio va in scena sugli autobus di linea extraurbana, altre volte sui bus cittadini, o ancora sui treni. Le aggressioni sui mezzi di trasporto sembra che negli ultimi tempi si verifichino sempre più frequentemente: l’ultimo caso è di ieri, sull’autobus di Brescia Trasporti che stava transitando in via Fratelli Ugoni. Il controllore adempiendo al proprio dovere stava verificando i biglietti ai passeggeri quando è stato aggredito fisicamente da un gruppo di uomini di colore. L’uomo ha riportato alcune escoriazioni, medicate dagli addetti del soccorso del 118 chiamati da testimoni.

Solo pochi giorni fa un episodio simile, che vide coinvolti diversi immigrati, si verificò sulla tratta ferroviaria tra Desenzano a Brescia (leggi la notizia). Ma i casi nell’ultima estate sono stati molti, come ad esempio quello di Orzinuovi, quando un viaggiatore morsicò un giovane autista (leggi la notizia).
(a.c.)

Comments

comments

24 COMMENTS

  1. Ma nooo, non sarà magari qualche fighetto italiano iperabbronzato che vuole incolpare i fratelli migranti? La loro unica colpa è non voler pagare il bus.Autobus gratuiti ai fratelli migranti!

  2. Ma cosa ci possiamo aspettare?? Questo e' solo l'inizio!! Loro sanno che non incorrono in niente e così se ne fregano di tutto!! Mi spiace che i politici o magistrati o etc. Non ne vengano mai colpiti!!! Sono i migranti dei razzisti , non noi , xche non si integrano nella nostra civiltà !!!!

  3. Ma fratelli, fratelli… un vero immiGRATIS PRETENDE di nn pagare, altrimenti nn sarebbe DOC ma tarocco e sappiamo che tarocchi sono solo i manufatti che loro vendono, danneggiando i negozianti che pagano le tasse…ops, negozianti italiani, ovvio, altrimenti nn pagherebbero le tasse !!!

  4. Mio figlio lo scorso anno dimentico l'abbonamento del bus e il controllore gli fece la multa se non ricordo male 80 euro giusto a loro niente bene forza Italia così si va avanti

  5. ringraziate gli elettori di sinistra e quelli che sono rimasti a casa ad ascoltare i pifferai magici dei giornalisti bresciani invece di andare a votare

  6. Nulla di nuovo sotto il sole: gli immigrati il biglietto non lo hanno mai fatto e mai lo faranno, ma non solo a brescia: ovunque. Del resto, se noi sbagliamo a votare o non votiamo proprio…..concordo con "grazie".

  7. Ci sono immigrati che pagano il biglietto e quelli disonesti che non lo pagano, così come ci sono italiani onesti che pagano le tasse e quelli disonesti che non le pagano. Tu le paghi tutte le tasse?

  8. Ok, giusto. Purtroppo invece c’é un attacco a TUTTI gli immigrati in quanto tali. Restino gli onesti e via i delinquenti? Tutti d’accordo.

  9. E se anche lo fossi un immigrato hai qualche problema? Lavoro e pago le tasse, ho gli stessi diritti e doveri che hai tu. E questo ti deve bastare. Gira !

  10. Basta vedere quanti sono i delinquenti immigrati arrestati più volte (leggasi pregiudicati) che quotidianamente vengono arrestati o denunciati per reati vari….Quindi,cari coccolaimmigrati, fate una cortesia agli Italiani onesti:smettete di difendere gli immigrati a prescindere..come fanno i Vostri amici del pd….Se non l`avete capito ancora gli immigrati che sbarcano quotidianamente o entrano clandestinamente in altri modi sevono ad un unico obietivo;dare manodopera a bassissimo prezzo al capitalismo italiano, a discapito dedi citadini italiani….Svegliat eVi prima che sia troppo tardi….

  11. ottima idea: ma paghi tu? o paga Pantalone, come al solito?
    non sarebbe forse meglio far sì che questi simpaticoni abbiano PAURA di sgarrare?

  12. Perché nn li chiami immiGRATIS così chi legge comincia a pensarci un po' di più al fatto che sono qui a sfruttarci. Ah ! Notizia di oggi : Austria e Germania ci hanno rimandato gli immiGRATIS che volevano passare di là…e il grande cuore di mamma Italia è stato pronto a riprenderseli…in silenzio !!! Guai a farlo sapere, i sinistri ed i coccolaimmiGRATIS nn vogliono e noi pecoroni sssssssssss zitti !!! ITALIA SVEGLIA !!!

  13. Ma sai almeno quanti rifugiati ed immigrati ha la Germania? 7 volte l’Italia. I rifugiati sono stati rimandati in Italia perché identificati in Italia devono fare richiesta di asilo solo nel paese che li ha identificati. L’ignoranza si può correggere, sai?

  14. Hai ragione, l'ignoranza si può correggere…dai, comincia ! L'Austria vuole congelare il trattato di Schengen ! Malta nn fa avvicinare alle sue coste, la Spagna aiuta i migranti con filo spinato e recinti, la Grecia impoverita ha piazzato uomini e mezzi a guardia del suo perimetro…x entrare in Europa nn resta che l'Italia. Fino a ieri approdo, oggi di fatto prigione senza carcerieri…il mondo brucia e l'Europa fa scudo alzando i muri alle frontiere. Quelle con l'Italia ovviamente. E noi subiamo, subiamo, subiamo !!! Ti senti un po' meno ignorante, vero ? Nn preoccuparti, la lezione è gratis…se nn ci aiutiamo tra di noi…

  15. e quindi?
    rinviato a giudizio = espulsione! ma immediata, senza aspettare il processo. così fai anche quello buono che svuota le carceri…

  16. Riviato a giudizio non vuol dire colpevole. E poi se uno straniero é colpevole é giusto che paghi la sua pena e se lo espelli prima del processo nel suo paese non può certo essere messo in carcere, quindi equivale a farla franca. Come vedi é facile spararle grosse, ma se si ragiona é un altro paio di maniche.

  17. E' vero sarebbe meglio che un colpevole espiasse la sua pena , ma visto che in Italia tra condoni, indulti etc , dopo poco escono schernendosi anche dei poveri poliziotti che rischiano la vita, e'meglio rispedirli al loro paese e subito !!! Chi sgarra DEVE. ANDARSENE !!!

  18. Cari utenti che siete sempre ipergarantisiti (soprattutto con i fratellimigrantiched elinquono), diteci un solo caso di quelli accaduti a Brescia e provincia, negli ultimi mesi, in cui i reati come quelli dell’articolo in oggetto sono stati identificati e puniti, magari senza la condizionale…Purtr oppo per Voi ZERO. Quando vengono condannati, anche plutipregiudicati , hanno spesso la libertà…Su, dai cari amicidegliimmigrati, diteci che la legge è uguale per tutti….

  19. Politica dell’accoglienza e dell’integrazione: fallimento totale. Siamo tornati alla legge della giungla grazie all’inettitudine dei nostri politici che sanno solo calare le braghe.

LEAVE A REPLY