Il Millenium di coppa sconfigge anche Lodi

0
Bsnews whatsapp

Brescia trionfa ancora e chiude il ciclo casalingo di partite di Coppa Italia con due vittorie e conquista matematicamente la testa del girone, in attesa che Cerea e Lodi si sfidino sabato per chiudere il turno di andata.

La neopromossa Lodi non si comporta affatto come una matricola spaventata, anzi la formazione di Gianfranco Milano è affiatata e compatta e dà del filo da torcere alle padrone di casa, le quali si presentano in campo così disposte: Baldi opposta, Raccagni e Dall’acqua centrali, Galtarossa al palleggio, Zamora e De Stefani in banda e Saltalamacchia libero, quest’ultima stringe i denti nonostante non sia al 100% per l’influenza.

E’ dunque Lodi a partire forte sorprendendo più volte la retroguardia bresciana, che pare spaesata, e una battuta poco ficcante contribuisce ad esaltare le lodigiane, che invece sono molto attente e non sbagliano davvero nulla; meritatamente si portano 19-25.

Millenium deve dimenticare velocemente il nervosismo del primo set e nel secondo frangente si invertono le parti. Le padrone di casa vanno sotto 0-3 ma poi salgono con le percentuali di ricezione e attacco, Zamora entra in partita e gli assist di Galtarossa si trasformano in rigori che la difesa della Properzi non riesce a difendere. Lodi cede di schianto, Millenium mette 4 ace, fra cui quello della solita Zamora che archivia il set 25-15.

Inversione di tendenza nel terzo parziale, con le bresciane che accusano le gambe ancora pesanti e si fanno soffiare il set (16-25) da Rocca e compagne che murano e difendono con grande grinta. Entrano Rossi, Biava e Calzoni ma nienta da fare.

Ancora un ribaltone nel quarto parziale, quando dopo essere andato sotto 1-4, Baldi è molto pericolosa in attacco e dalla battuta, dove rifila due ace consecutivi alle ospiti, che ora devono inseguire. Le percentuali di Lodi nei fondamentali bassi calano vertiginosamente, merito del servizio pungente del Millenium con Raccagni, che impedisce a Properzi di imbastire il gioco. De Stefani e Zamora hanno vita facile in banda e firmano il 25-16.

Millenium parte ancora una volta male nel quinto set, ma Dall’acqua è molto solida a muro (5 punti nel fondamentale per lei) e ancora una volta le leonesse trovano energie e grinta per reagire. Saltalamacchia salva e Baldi mette a terra, al cambio di campo sono sopra 8-5. Zamora ci mette tanto “mestiere” e respinge i tentativi lodigiani, Baldi si concede il lusso di chiude la gara (15-11) con un punto ad alto coefficiente di difficoltà.

Soddisfatto coach Nibbio, che commenta così questa sfida che ha regalato ai tifosi emozioni contrastanti: «Da parte nostra tanta stanchezza, da parte loro la prima uscita stagionale, ne è scaturita una partita strana e sicuramente meno bella di quella con Cerea. Comunque ho visto due formazioni con tanto potenziale e il nostro gruppo sta crescendo bene».

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI