Centinaia di foto hot di minorenni scambiate via cellulare: è scandalo in Valle

0

Centinaia di foto hot di minorenni scambiate via cellulare sono al centro dello scandalo che sta facendo tremare la Valle Camonica. Le immagini, secondo gli allarmi che stanno circolando in rete, starebbero girando attraverso Whatsapp, la popolare applicazione di messaggistica per smartphone, e avrebbero già raggiunto i cellulari di decine di giovani della Valle. Nel terrore delle protagoniste e delle loro famiglie.

Il sexy tam-tam sarebbe iniziato con la creazione di una chat multipla con diverse decide di partecipanti. Dopo il primo invio di immagini scottanti (adolescenti svestite e in situazioni inequivocabili) da parte dello sconosciuto creatore del gruppo, altri ragazzi avrebbero iniziato a inviare a tutti fotografie hot di fidanzate, ex e amiche. Centinaia di immagini che avrebbero per protagoniste giovani nate tra il 1997 e il 1998, residenti – tra gli altri – nei comuni di Branico, di Darfo, di Esine e di Berzo Inferiore.

Le minorenni, secondo alcuni testimoni, sarebbero immortalate in pose sexy e atteggiamenti provocanti, ma anche in situazioni molto più intime, compresi atti sessuali con primi piani e a volto scoperto. Scatti fatti in privato dai partner oppure rubati e diffusi da ex vendicativi o da “amiche” gelose. Giovani in qualsiasi caso ignari dei rischi che corrono (si tratterebbe di un reato penale aggravato dal fatto che i soggetti sono minorenni) e – nell’epoca in cui con gli smartphone si immortala ogni istante di vita incuranti della propria privacy – degli effetti che la diffusione potrebbe avere sugli animi e sulle vite di un adolescente.

La notizia e l’allarme per la messaggistica a luci rosse stanno circolando sui social network, in particolare su Facebook c’è chi racconta l’accaduto e mette in guardia le coetanee che si sono prestate in passato a scatti hot, invitandole comunque a denunciare eventuali diffusioni non autorizzate.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. ma quali vittime, nessuno le ha costrette a farsi quelle foto e mandarle ad altri, qui la colpa è esattamente 50/50. Genitori imbecilli, imparate ad educare le vostre figlie. La colpa di queste robe è SEMPRE vostra, ricordatelo bene.

  2. Sempre a dare la colpa ai genitori, io darei la colpa ad una società malata , dove per pubblicizzare qualsiasi cosa si espongono sempre donne nude e /o svestite , dove si fanno trasmissioni televisive di successo con stupide oche famose solo perchè la danno a destra e a manca etc etc , i giovani sono spugne immerse nella cacca mediatica della società , se metti una spugna nella cacca , poi non puoi pretendere che profumi di lavanda …. sennò sei ipocita…

LEAVE A REPLY