Stazione, tre arresti per spaccio e oltre mezzo chilo di cocaina sequestrata

0
Bsnews whatsapp

Sequestrati più di 500 grammi di cocaina, 30 di eroina, arrestati tre spacciatori e un ladro. Questo il bilancio degli interventi portati a termine dalla Polizia Locale di Brescia il 23 e il 25 settembre, nel corso delle operazioni di presidio della stazione ferroviaria e del centro storico.

Nel pomeriggio di martedì 23 settembre una pattuglia, in abiti civili e con veicoli di copertura, ha notato in via Solferino un gruppo di persone, alcune delle quali già note alle forze dell’ordine, che, dopo aver parlato tra di loro, sono entrate in un negozio. Una di queste, particolarmente innervosita dalla presenza degli agenti, è stata perquisita. Gli uomini della Polizia Locale gli hanno trovato addosso circa 30 grammi di eroina, un coltello, due cellulari e una somma di circa 150 euro, probabile frutto della vendita della droga. Il tunisino è stato quindi arrestato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Nella seconda operazione, avvenuta nel tardo pomeriggio di giovedì 25 settembre, sono stati arrestati due cittadini albanesi di 22 e di 28 anni, residenti a Roncadelle. Agli agenti era stata segnalata la presenza, lungo via Lamarmora, di due uomini in automobile in possesso di un considerevole quantitativo di stupefacenti. Giunta sul posto, la pattuglia ha notato l’auto sospetta, che si spostava nella zona di Brescia 2 cercando di far perdere le proprie tracce. Una minuziosa perquisizione del veicolo ha permesso agli uomini della Locale di trovare, dietro all’alloggiamento dell’autoradio, avvolto in un cellophane, un panetto di cocaina del peso di oltre mezzo chilo (508,841gr.). Nell’abitazione dei due albanesi sono state trovate inoltre una bilancina di precisione, alcuni cellulari e circa 500 euro in banconote di piccolo taglio. I due spacciatori sono stati portati al comando di via Donegani e successivamente accompagnati al carcere di Canton Mombello a disposizione dei magistrati.

Infine, alcuni giorni fa un tossicodipendente bresciano di 30 anni è stato sorpreso dagli agenti in contrada del Carmine mentre cercava di rubare una bicicletta di valore. Per impossessarsene, l’uomo ha divelto il palo della segnaletica verticale al quale era legata la bicicletta.

Una pattuglia, che proprio in quel momento stava perlustrando la zona, è prontamente intervenuta e dopo una colluttazione è riuscita a fermare il ladro. Addosso al trentenne è stata trovata una tenaglia delle dimensioni di oltre 30 cm. L’uomo è stato arrestato e è in attesa del processo per direttissima.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI