A Pontoglio il distributore automatico parla dialetto bresciano

0

Ha già fatto boom sul web il distributore automatico di sigarette e ricariche telefoniche di Pontoglio che “parla” in dialetto. E’ diventato un fenomeno per il suo usare, benché con voce robotica, accenti e inflessioni bresciane. E a renderlo ancora più famoso è un video che sta girando adesso su facebook, pubblicato, scrive il Bresciaoggi, da un 25enne di Pontoglio Marco Vitali, che con la madre, Daniela Bertoli, gestisce la tabaccheria di piazza XXVI Aprile, dov’è stato installato il distributore. «Càsa det al document fina n’font», «tira fò l pachet e se l ghè anche l rest» o «grasie e fa l brao»: sono queste alcune delle frasi che il distributore proferisce all’avventore. «Quando ho acquistato il distributore, la ditta che li produce (che ha sede ad Alzano Lombardo, ndr) mi ha fatto notare che c’era la possibilità di includere una versione multilingue – racconta Vitali al Bresciaoggi-. Non essendo Pontoglio un paese turistico, ho pensato di chiedere se fosse possibile farlo parlare in dialetto». E così è stato. 

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Grande trovata bravo speriamo che il sindaco non faccia zittire il distributore come hanno fatto quei poveri sindaci togliendo i nomi in dialetto dei propri paesi come il mio e la nostra cultura e nessuno c'è la deve togliere perché chiunque non sia lombardo e vuole vivere qui deve rispettare noi è le nostre abitutidini religione e titto il resto se non gli va bene torni pure a casa sua nessuno l'ha obbligato a venire qui

LEAVE A REPLY