Maxi rissa tra i tifosi del Brescia e del Verona: un ferito e possibile daspo per 100 ultrà

11

Si sono incontratI per caso all’autogrill Chianti Ovest, sulla A1 ed è stata rissa, con un bilancio di un tifoso del Verona ferito e la possibilità di un maxi daspo per oltre 100 ultrà. Il gruppo di Brescia e  quello dell’Hellas i protagonisti dello spiacevole episodio, i primi diretti a Perugia, i secondi a Roma. Secondo le prime informazioni sarebbero stati i tifosi bresciani ad aggredire i veronesi usando anche le aste delle bandiere. Non è valso l’intervento della Digos di Brescia di Verona, Firenze e Perugia che scortava i tifosi a evitarla. Il tifoso del Verona ferito, in modo non grave, è ricoverato nell’ospedale di Ponte Niccheri (Fi). Adesso saranno al vaglio delle forze dell’ordine i filmati delle telecamere dell’autogrill per identificare i responsabili. 

Comments

comments

11 COMMENTS

  1. Si per caso… Si sono incontrati all'Autogril per caso.. Come noooo !! Tutti a dare lezioni di sportività e ci sono ancora episodi del genere ! Figli di p*****a

  2. Ieri sera ero a Bergamo per la partita Juve Atalanta vedere un papà con la sua famiglia urlare parolaccie con presenti i suoi figli è stato discustoso io penso che purtroppo non si vuole far crescere la cultura del tifoso basta prenderli e incarcerarli come fanno allestero

  3. DASPO ??? Campi di lavoro obbligato e di insegnamento del rispetto altrui … cioè campi di concentramento in un deserto … in modo che non si sentano più !!!

  4. Cavolo c'entrano gli immigratis?! Falli inserire un attimo e poi vediamo chi è più scellerato. Quantomeno in questo caso tra Ultra' son volati solo sberloni, con il risultato di un ferito non grave per fortuna…senza l'uso di coltelli o altro.

  5. Si giustificateli pure ! Poi quando succede la tragedia che ci scappa il morto tutti santi e smaronate varie tipo "si poteva evitare" bla bla bla minuto di silenzio tiki taka

  6. Se hai un’attività, per esempio un bar col quale tiri avanti la tua famiglia, nella quale capitano risse, violenze o danneggiamenti, o che è solo frequentato abitualmente da delinquenti, le autorità te la chiudono e tu devi stare zitto (anche se non hai colpa di ciò che fanno pochi frequentatori e, magari, hai chiesto inutilmente aiuto alle autorità). Qualcuno sa spiegare perché lo stesso non accade alle società calcistiche che hanno un pubblico composto da non pochi imbecilli e delinquenti abituali? Chi fa "girare tanti soldi" è più uguale degli altri?

LEAVE A REPLY