Il 4 ottobre al Vittoriale si ammirerà “Nomos II”

0
Bsnews whatsapp

Quale modo migliore di parlare del connubio tra arte, bellezza e paesaggio se non raccontare questo rapporto attraverso la sintesi di un’opera d’arte stessa che ha come protagonista l’acqua. È ciò che farà il 4 ottobre l’artista Gianandrea Gazzola, che, in occasione della sua partecipazione alla Rassegna internazionale del Paesaggio e del Giardino che vede riuniti illustri esperti del settore come Italo Rota, Massimo Minini e Christine Dalnoky, solo per citarne alcuni, porterà al Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera, dimora del Vate, la sua opera “Nomos II”, esposta prima d’ora solo nel 2012 in Svezia al "Goteborg Art Sounds". L’installazione, verrà esposta eccezionalmente sul palco dell’Auditorium del Vittoriale e rimarrà in mostra per l’intera giornata. In Nomos II, aste e cilindri trasparenti costruiscono un mondo in cui gocce d’acqua definiscono il confine tra rigore e caos, tra suono e silenzio. “Ho scelto un’opera come questa perché mi sembrava la più adatta al mio intervento che come tema ha proprio l’elemento acqua nel suo rapporto con l’arte. Oltretutto è anche un omaggio all’inesauribile sguardo sul Garda che si apre da un simile punto di vista. Le gocce  hanno una disciplina, un rigore ferreo finché la pulsazione ritmica non le spinge sulla soglia dell’appartenere ad un filo d’acqua continuo. In questa zona la precisione si allenta e a poco a poco il processo diviene aleatorio. Dal lato opposto rallentando via via fino alla massima rarefazione si palesa in modo evidente il silenzio, che emerge come un vero e proprio elemento. Uno zero, un’origine, un’apertura.”

Gianandrea Gazzola è un artista che sperimenta l’arte sia sul piano visuale che musicale. Come compositore ha scritto per il teatro con Gassman e Albertazzi e per programmi Rai e nel 1985 è stato cofondatore a Roma del Laboratorio Informatica Spettacolo (LIS). Negli anni ’90 è stato anche docente di "Tecniche della sperimentazione" all’Istituto Europeo di Design di Roma. Attivo nell’area del design, progetta in diversi campi come didattica, illuminotecnica, meccanica e interni, ottenendo brevetti in Europa, USA, Canada, Unione Sovietica e Giappone. Negli ultimi anni ha creato installazioni per location di prestigio come l’ Antiquarium di Pompei, il Colosseo e  le terme di Tito Vespasiano a Castel Sant’Angelo (Ri). Dopo Nomos, Gazzola sta continuando a ideare progetti legati all’acqua e il prossimo lavoro sarà proprio sul vento del Mediterraneo. “Mi sento di appartenere al mio tempo, felicissimo di esserlo con tutti i disagi che comporta – racconta Gazzola con quella semplicità e gentilezza che gli è propria – L’arte, per chi la pratica, è anche tecnica e ha a che vedere soprattutto con il FARE, per cui, anche in quest’epoca di infatuazione digitale e altro, io valuto senza pregiudizi  tutti i nuovi strumenti, pur essendo consapevole di quanto l’armamentario abbia superato la capacità dell’uomo di gestirlo. Ma bisogna imparare a piegarlo al servizio nostro e perché no, della nostra arte.”
Gianandrea Gazzola sarà uno degli ospiti più attesi della 5° edizione della Rassegna internazionale del Paesaggio e del Giardino che si terrà il 4 ottobre al Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera. L’occasione vede riuniti per un giorno personalità di fama mondiale come, oltre ai già citati, anche Alessandro Rocca, Alberto Garutti, Piero Lissoni e molti altri che metteranno la loro esperienza al servizio di un dibattito ampio e costruttivo sul rapporto tra arte e paesaggio. Uno spazio particolare sarà poi riservato a un’importante esperienza d’avanguardia: il Progetto Green Design per la FCA in Brasile che verrà presentato da chi lo ha ideato: le agronome Stefania Naretto e Chiara Otella di Lineeverdi di Torino e gli architetti Filippo Orlando, Davide Mosconi e Emanuela Consiglio di +studio sempre di Torino.

La partecipazione alla Rassegna è a ingresso libero con pre-registrazione fino ad esaurimento posti. Per tutte le informazioni è possibile scrivere a igiardinidelbenaco@comune.gardoneriviera.bs.it o telefonare al numero: 0365/294605. Info generali anche su www.igiardinidelbenaco.it.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI