Lombardia, impegno sociale da 1,5 miliardi: le più virtuose Milano e Brescia

0

Dalle donazioni ad associazioni benefiche e onlus alle attività di volontariato e alla sponsorizzazione di eventi di beneficenza: sono circa 90 mila le imprese milanesi che nel 2014 hanno contribuito a qualche iniziativa nel sociale, per un investimento complessivo di oltre mezzo miliardo di euro all’anno. Un impegno che per la Lombardia si stima si aggiri intorno al miliardo e mezzo di euro l’anno e che vede più di 200 mila imprese coinvolte. Prime per spesa, dopo Milano, Brescia (200 milioni di euro circa per 30 mila imprese coinvolte), Bergamo (oltre 150 milioni per 24 mila imprese), Varese (quasi 120 milioni per 19 mila imprese) e Monza e Brianza (116 milioni per 18 mila imprese). Vengono poi Pavia (84 milioni circa per 13 mila imprese), Como (83 milioni per 12 mila imprese), Mantova (76 milioni per 11 mila imprese), Cremona (53 milioni per 8 mila imprese), Lecco (45 milioni per circa 7 mila imprese), Sondrio (31 milioni per 5 mila imprese), Lodi (29 milioni per 4 mila imprese).

 

Nel 2014 aumenta sensibilmente il numero di chi è impegnato in qualche azione di responsabilità sociale (sono il 73,3% rispetto al 71,3% dello scorso anno). Ma se da un lato cresce la sensibilità in merito, dall’altro aumenta il peso percentuale (dal 45% del 2013 al 61% del 2014) di chi motiva il mancato impegno con la scarsità di risorse economiche a disposizione. Chi è già coinvolto lo resta nella stessa misura dell’anno scorso nel 73,5% dei casi, anche se c’è un 18% che ha ridotto il proprio investimento contro un 8% che dichiara di averlo invece aumentato. Ma quali sono gli ambiti più significativi quest’anno per le imprese che agiscono responsabilmente? La tutela dell’ambiente in primis (40,3%), vengono poi il rapporto con clienti e fornitori (29,5%) e le politiche verso i dipendenti (28,1%).

Comments

comments

LEAVE A REPLY