Gli studenti del Capirola sul podio del concorso Business Plan d’Impresa

0

Studenti in gara per concretizzare il loro talento per gli affari, sviluppando già sui banchi di scuola un’impresa di successo. Questi i requisiti fondamentali che hanno consentito alle 15 classi finaliste di accedere alla selezione nazionale del concorso "Sviluppa la tua idea imprenditoriale", promosso dal Consorzio PattiChiari, al quale hanno concorso quest’anno oltre 50 progetti.

La cerimonia di premiazione è l’ultima tappa di un percorso didattico dedicato alle scuole superiori al quale, solo nell’anno scolastico 2012-13 hanno partecipato 220 scuole in tutta Italia con oltre 13mila studenti, che, grazie al supporto degli esperti delle banche tutor nei diversi territori, hanno acquisito le nozioni fondamentali per coniugare idee e creatività con una corretta pianificazione aziendale.

La vittoria è andata alla classe 3° ITE della scuola “Imiberg” di Bergamo con il progetto Bio NrG s.r.l. per creare un’azienda che opera nel settore delle energie alternative e in particolare nel Biodiesel, come sostituto del gasolio nei trasporti e combustibile per riscaldamento senza modificare motori e caldaie. Il lavoro dei ragazzi supportati da UBI Banca Popolare di Bergamo è stato riconosciuto dalla Giuria, composta da rappresentanti del mondo accademico e dei media, rappresentanti degli insegnanti e delle istituzioni pubbliche e private, come il miglior progetto tra i 15 arrivati sino alla finale nazionale.

Al secondo posto si è piazzato il progetto Recol dei ragazzi della classe 3° G della scuola “Liceo Scientifico Fermi-Monticelli” di Brindisi supportata da UBI Banca Carime.

Recol vuole valorizzare le risorse naturali del territorio con il recupero e trattamento industriale dei rifiuti liquidi prodotti dalle imbarcazioni. Al terzo posto è stato votato il business plan dellaclasse 4 A Tecnico d’Impresa dell’Istituto Professionale per i Servizi Commerciali e Turistici V. Capirola, supportata da UBI Banco di Brescia, con il progetto Bio Friendly Wash per creare un’azienda specializzata nel servizio di lavanderia ecologica, rispettosa nei confronti dell’ambiente, che offre servizi personalizzati per clienti privati.

Il Premio per la miglior presentazione è andato alla classe 3 AINF (Tecnico Informatico) della scuola “I.S.I.S. C. Facchinetti” di Varese supportata da UBI Banca Popolare di Bergamo, che ha presentato il progetto a forte vocazione ambientale BUDGET FOR per la progettazione e produzione di sistemi di lettura nota spesa.

Durante le lezioni del percorso didattico “L’impronta economica Teens”, seguito ad oggi da oltre 53.000 studenti, i ragazzi hanno con l’aiuto degli esperti di banca, i diversi aspetti dell’economia: dalla globalizzazione alla finanza personale; dal rapporto con la banca agli strumenti per gestire il denaro. E poi la gestione dei rischi, la pianificazione del budget famigliare, il risparmio, l’indebitamento, la previdenza, la legalità. Tutti aspetti di una stessa medaglia, coniugati in relazione alle abilità e alle competenze che i giovani devono acquisire per divenire cittadini consapevoli e informati.

Un’attenzione particolare è riservata allo sviluppo del capitale umano quale strumento di investimento sul proprio futuro economico e alla capacità di guardare al lavoro con una mentalità imprenditoriale. L’esercizio è proprio quello di sviluppare, con l’aiuto di un esperto di banca, un progetto socialmente utile per il territorio e realmente sostenibile anche dal punto di vista economico. Quest’ultimo aspetto è particolarmente importante poiché consente agli studenti di acquisire informazioni dirette su come funzionano le logiche del credito e la sua erogazione e come costruire un progetto d’impresa sostenibile e valutabile da una banca.

Comments

comments

LEAVE A REPLY