Gli ultrà del Brescia protestano sotto la sede di Ubi: “Pronti a disdire i conti correnti”

0
Bsnews whatsapp

Un centinaio di tifosi del Brescia calcio si è riunito nel pomeriggio di martedì 14 ottobre sotto la sede dell’Ubi banca di via Cefalonia, sponsor e primo creditore della società calcistica, per manifestare il proprio “malcontento” nei confronti dell’andamento della squadra, a cui chiedevano “certezze”. I tifosi sono arrivati muniti di striscioni intimidatori verso la banca: “Pronti a disdire e boicottare i conti correnti”.

Una delegazione di 4 tifosi è stata ricevuta così da un responsabile comunicazione di Ubi che ha spiegato loro che la banca non ha nessun ruolo nelle scelte decisionali, che invece vengono prese dall’amministratore unico Luigi Ragazzoni. Gli ultrà infatti protestavano proprio contro le decisioni di Ragazzoni e per la definitiva uscita di scena dell’ex presidente Gigi Corioni.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. …. questi si sono i veri problemi x cui manifestare ….. non la disoccupazione o le tasse o le alluvioni o l' ebola o l' isis o lo schifo in cui versa la nostra città ….

  2. Ho letto bene? I tifosi protestavano per la definitiva uscita di scena dell’ex presidente Gigi Corioni ? C’è qualcosa che non mi torna. Ma non era Corioni la causa di tutti i mali? Mettetevi d’accordo, per favore!

  3. Ognuno del proprio tempo libero fa quello che vuole. Non credo che siano venuti sotto casa vostra a disturbarvi. E tu APE sei andato a manifestare contro Ebola, Alluvioni ed altro?

  4. Pienamente d'accordo sul fatto che ognuno faccia ciò che vuole e io non sono andato a manifestare x' non ne ho il tempo ma penso e io penso ciò che voglio che non abbiano proprio nulla di meglio a cui pensare ….Però poi siccome alcuni dei manifestanti li conosco , li trovi al bar tutto il giorno a lamentarsi di come vanno le cose in Italia senza fare nulla x cambiare la propria situazione …..

  5. abito a mompiano, zona stadio, credimi sotto casa mia non hanno solo manifestate, ma distrutto il quartiere negli ultimi 30 anni. quindi muto

RISPONDI