Rolfi (Lega): Regione al fianco del territorio contro le cave di prestito

0
Bsnews whatsapp

La Regione si impegnerà per tutelare il territorio sulla questione del piano Tav per il Garda e contro le cave di prestino. E’ questa la rassicurazione arrivata oggi, durante il consiglio, dall’assessore Alberto Cavalli all’interrogazione presentata dal vicecapogruppo della Lega Nord, Fabio Rolfi.

“Da Cavalli”, spiega Fabio Rolfi, “abbiamo avuto la rassicurazione che Regione Lombardia supporterà i comuni e le organizzazioni imprenditoriali nella fase di relazione delle osservazioni correttive del progetto TAV nel tratto del Garda, al fine di ridurre al minimo l’impatto ambientale e limitare i danni al comparto vitivinicolo.”

“Si tratta di una disponibilità non obbligatoria ma importante”, ha sottolineato l’esponente del Carroccio, “che dimostra la volontà della Regione di tutelare la ricchezza agricola e turistica rappresentata dal Lugana, vino sempre più apprezzato all’estero. La tutela del made in Italy e la difesa del suolo, di cui spesso si parla a vanvera, non può prescindere – prosegue l’esponente bresciano del Carroccio – dalla realizzazione ragionata di opere imponenti come questa. Ho inoltre chiesto particolare attenzione”, spiega Rolfi in un comunicato, “sul tema delle cave di prestito. Di queste ne sono previste ben nove, un numero assolutamente irragionevole e non necessario, per oltre 11 milioni di metri cubi. Dovessero concretizzarsi queste cifre saremmo di fronte ad ulteriore devastazione nella devastazione. Nel concreto si tratta di una previsione inconcepibile rispetto alla programmazione territoriale e alle cave esistenti, che già oggi lavorano in misura ridotta a causa della crisi e che”, conclude Fabio Rolfi, “potrebbero ampiamente soddisfare le esigenze dell’opera, senza violentare ulteriormente il territorio”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI