Addie Wagenknecht: This Connection

0
Bsnews whatsapp

Link Art Center e Abandon Normal Devices sono lieti di presentare This Connection Is Untrusted di Addie Wagenknecht. La mostra sarà visitabile su Link Cabinet dal 25 ottobre al 22 novembre 2014.

La mostra presenta un lavoro inedito commissionato con Abandon Normal Devices in occasione del loro programma The Lost Hour. L’evento inaugura il 25 ottobre, data in cui gli orologi di tutto il mondo sono portati indietro di un’ora nel passaggio dall’ora legale all’ora solare. Quell’ora in meno diventerà occasione per chiedersi: se potessi, che cosa farei con il tempo perduto? Rifiutando la pervasività della sorveglianza nel panopticon della società contemporanea, i progetti presentati commentano il prevalere dell’effimero dell’esperienza vissuta mediato dalle reti sociali.

This Connection Is Untrusted di Addie Wagenknecht propone una riflessione visiva sul tema della sorveglianza, e il ruolo che singoli o gruppi di persone possono svolgere nella decisione di palesare o celare dati e informazioni. L’artista ha raccolto su Internet una serie di immagini che sono state in vario modo sottoposte a censura o rubate e le ha coperte con uno strato uniforme di colore. Ponendo l’attenzione sui concetti di pubblico e privato, l’artista gioca con pratiche quali la rimozione di parti sensibili da documenti e immagini di pubblico dominio, pratica in uso sia nella manomissione di documenti riservati (sanitization), che nella distribuzione online di immagini pseudo-pornografiche (bubble porn). Agli spettatori viene data la libertà di decidere in che modo e a quale livello svelare i contenuti sottostanti. Le immagini risultanti vengono automaticamente salvate assieme alle informazioni di localizzazione dell’utente, generando così un ulteriore archivio di dati sensibili.

Addie Wagenknecht è un’artista americana di base in Austria, il cui lavoro esplora la tensione tra intimità e tecnologia. Cerca di combinare lavori concettuali con forme più tradizionali di hacking e scultura. In questo senso le opere di Wagenknecht sono caratterizzate da un mix unico di hacking, ricerca estetica e arte concettuale. É membro di Free Art & Technology (F.A.T.) Lab e docente presso il Open Hardware Summit del MIT. Ha esposto presso Museums Quartier Wien, Vienna, Austria; La Gaîté Lyrique, Paris, France; The Istanbul Modern; and MU, Eindhoven, Netherlands as well as Phillips Auction House, New York City. Con il Link Art Center, ha da poco pubblicato il libro Technological Selection of Fate.

Abandon Normal Devices (AND) è un catalizzatore di approcci innovativi al fare arte e alla creazione digitale, e commissiona progetti pionieristici che sfidano i concetti di arte, cultura digitale e immagine in movimento. Invita gli artisti a dirottare l’immaginazione, sviluppando progetti che abbandonano gli approcci tradizionali, con una particolare attenzione alla ricerca creativa e alla provocazione. AND riunisce una miscela eclettica di accademici, registi, scienziati e anarchici, impegnati ad ampliare i limiti dell’esperienza del pubblico.
AND ha presentato film happening, mostre, performance, progetti online, residenze, interventi pubblici e un festival biennale itinerante. Ad oggi AND ha commissionato 60 nuovi lavori e ha collaborato con più di 300 artisti tra cui Aram Bartholl, Eva and Franco Mattes, Julian Oliver, Brody Condon, Molleindustria, Ubermorgen, HeHe, Andrew Kötting, Matthew Plummer Fernandez, Heath Bunting, Oreet Ashery, Apichatpong Weerasethakul, Stephen Fortune, Carolee Schneeman, Krzysztof Wodiczko e Gillian Wearing. Maggiori informazioni: www.andfestival.org.uk – @ANDFestival.

Link Cabinet è una singola pagina web pensata per ospitare mostre personali in cui ogni artista presenta una singola opera realizzata secondo una logica site-specific. Concepito come uno spazio bianco e con un’interfaccia estremamente essenziale, Link Cabinet è un ambiente neutro pronto a essere rimodellato dalle opere che ospita. Dopo la mostra, il lavoro esposto non sarà più fruibile sul sito. Link Cabinet è un progetto di Matteo Cremonesi per il Link Art Center.

Il Link Center for the Arts of the Information Age (Link Art Center) è una organizzazione no-profit che promuove la ricerca artistica con le nuove tecnologie e la riflessione critica sui temi dell’età dell’informazione: organizza mostre, eventi, conferenze e workshop, pubblica libri, attiva partnership con realtà private e istituzionali e svolge un intenso lavoro di networking con analoghe realtà internazionali.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI