Imprese agricole: aggregazione, filiera ed export le parole chiave per il futuro

0

Dopo il successo dell’appuntamento dedicato alla presentazione del PSR 2014-2020 BCC Agrobresciano raddoppia:  martedì sera nell’auditorium della sede di Ghedi si è tenuto il convegno  “Le sfide per l’impresa agricola del futuro – Stare sul mercato in modo competitivo”, secondo e ultimo appuntamento che BCC Agrobresciano ha voluto dedicare alle comparto agricolo.

Il settore lattiero caseario e la filiera suinicola sono stati al centro dei due interventi principali della serata, rispettivamente “Il settore agricolo e agroalimentare nel mercato globale”  di Mauro Conti, Direttore Generale di BIT, e “Le sfide del mercato per il settore zootecnico nell’attuale contesto economico e normativo”  a cura di Gabriele Canali, Università Cattolica del Sacro Cuore e Direttore Crefis. Dagli interventi emergono tante le sfide all’orizzonte per le imprese agricole, sfide che è necessario saper accogliere e gestire per continuare ad essere competitivi: le principali riguardano l’innovazione, la conoscenza dei mercati esteri, le reti d’impresa, i progetti di filiera e l’efficienza energetica.

La gestione secondo gli esperti intervenuti passa attraverso la riorganizzazione a diversi livelli, si parte dalla necessità di un approccio più imprenditoriale e dalla messa in campo di pratiche commerciali, finanziarie ed assicurative virtuose, passando attraverso la centralità delle filiere e dell’aggregazione, in particolare in funzione della sfida che attende le imprese agricole locali sui mercati esteri.

Come riassunto da Giuliano Pellegrini, Direttore Generale BCC Agrobresciano, in conclusione: “Vanno sviluppate sinergie tra aziende agricole, associazioni di categoria e aziende industriali per ottimizzare la filiera agroalimentare e per sopperire al limite dimensionale che caratterizza le aziende agricole del nostro territorio – sottolineando – la sensiblità del Consiglio di BCC Agrobresciano per il settore agricolo è elevata”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY