Paolo VI, oggi il giorno della beatificazione: oltre 5mila i bresciani a Roma

0
Bsnews whatsapp

Il grande giorno per i fedeli è arrivato: questa mattina si iniziano le celebrazioni per la beatificazione di Paolo VI. I pellegrini sono da tutto il mondo e  per l’occasione è stato schierato un servizio di sicurezza imponente, visto che Piazza San Pietro , simbolo della cristianità, è considerata un obiettivo sensibile delle cellule terroristiche jihadiste.

La messa sarà celebrata da Benedetto XVI e nel corso della cerimonia come reliquia di Paolo VI sarà portata una sua maglietta insanguinata, che indossava quando fu pugnalato a Manila nel 1970. E proprio quella maglietta viene da Brescia e dopo essere stata usata per la cerimonia sarà riportata nel duomo cittadino.

Montini, nato a Concesio nel 1897, Giovanni Battista Montini fu ordinato sacerdote il 29 maggio 1920. L’elezione a Pontefice avvenne il 21 giugno 1963. Il miracolo per cui verrà beatificato risale al 2001 negli Stati Uniti nel 2001. Alla 24/ma settimana di gravidanza, viene comunicato ad una coppia che la crescita del feto era compromessa per assenza liquido amniotico e  una grave lesione. Il bimbo sarebbe potuto nascere con malformazioni e problemi. La madre rifiuta comunque di interrompere la gravidanza e contatta una suora amica di famiglia, per chiederle di pregare. La  suora aveva conosciuto Paolo VI e mandò alla gestante una reliquia di Montini. Tutti allora cominciarono a pregare e alla 34/ma settimana di gravidanza la malformazione si era risolta spontaneamente e completamente. Sul caso, alla Congregazione per le Cause dei Santi, c’è stata la valutazione della commissione medica, che ha stabilito l’inspiegabilita’ della guarigione, e dei teologi. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI